Italo-americani contro Mafia II

Take-Two risponde alle accuse.

André DiMino, presidente dell’associazione italoamericana UNICO, ha inviato una lettera al presidente di Take-Two, Strauss Zelnick, per protestare contro il presunto razzismo nei confronti degli italiani di cui si sarebbe macchiato Mafia II.

DiMino ha quindi chiesto a Zelnick di rinviare il debutto di Mafia II e di pubblicare il gioco solo dopo aver eliminato quei riferimenti all’Italia, agli italiani e agli italo-americani, giudicati offensivi e razzisti.

“Perché Take-Two dovrebbe imporre un gioco che ha come target i giovani, indottrinando le nuove generazioni attraverso l’associazione degli italiani e degli italo-americani con la violenza del crimine organizzato, ed escludendo dal discorso tutte le altre mafie messe in piedi da altri gruppi etnici?”, ha scritto DiMino.

Zelnick ha rigettato le accuse, rifiutandosi di rinviare il gioco: “Mafia II parla del crimine organizzato in America, un argomento esplorato per decenni da film, spettacoli televisivi e romanzi. Né l’UNICO, né altre organizzazioni che vorrebbero farsi passare per rappresentanti degli italo-americani hanno visto o giocato Mafia II".

“Per creare e promuovere i nostri prodotti, noi di Take-Two bilanciamo il nostro diritto alla libertà di espressione con quello che riteniamo un approccio ragionato e responsabile. In base ai rigidi standard della nostra industria, Mafia II ha ottenuto una classificazione Mature quindi non è rivolto ai più giovani".

Nelle scorse ore, un portavoce di 2K ha dichiarato sui forum della compagnia che la versione PlayStation 3 di Mafia 2 avrà qualche dettaglio in meno rispetto ad altri formati.

Mafia II sarà nei negozi a partire dal 24 Agosto su PC, PS3 e Xbox 360.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza