Motion Sports

Una visita agli Ubi Studios di Milano per provarlo.

La tecnologia ci si sta mettendo di impegno: tu, poltrone che ami stare seduto o peggio sdraiato sul divano a giocare mangiando cose ipercaloriche, da oggi farai movimento!

E così dopo Wii Motion Plus e Playstation Move anche l'ultimo baluardo dei pigri, ovvero l'Xbox360, cede le armi e si adegua alle richieste dei giocatori (o del mercato, a seconda di come la si vuole vedere) con Kinect.

Ciò per cui siamo qui a discutere, però, non è la nuova invenzione di Microsoft, anche se ci sarebbe molto da dire, bensì il gioco che uscirà al fatidico day one, ovvero il 10 novembre, insieme a Kinect. Si tratta di Motion Sports e per vederlo siamo stati a trovare i ragazzi di Ubi Studios, a Milano.

Già questa è una notizia importante: il prodotto è stato pensato, creato e realizzato in massima parte da un team italiano, il che dovrebbe, anzi deve, dare a tutti noi un certo motivo di orgoglio. L'incarico era di quelli che fanno tremare i polsi: sviluppare in uno spazio di tempo molto limitato il gioco che avrà il compito di mostrare cosa può fare Kinect.

2
I ragazzi di Ubi Studios in posa: ehi, uno di quelli mi pare di conoscerlo!

Il risultato di questo sforzo epico ci è stato mostrato da Davide Soliani, lead game designer degli Ubi Studios, il quale ci ha chiesto con molta modestia di sorvolare sull'impegno e il tempo profuso nella realizzazione del gioco. Possiamo comunque immaginarlo...

Detto questo, e messo da parte l'orgoglio italico, ci siamo apprestati a vedere e provare il gioco a partire dal menu. Kinect riconosce il giocatore in base alla sua struttura ossea, ci spiegano, e i miglioramenti in fase di progettazione sono stati molti e consistenti. È abbastanza destabilizzante navigare tra i menu del gioco spostando semplicemente le mani e senza l'ausilio di qualunque forma di controller. Dopo qualche minuto però ci si abitua e si riesce con una certa naturalezza a scegliere lo sport da provare.

La varietà di Motion Sports è assicurata da sei discipline abbastanza diverse tra loro e chiaramente scelte ad hoc per accontentare il maggior numero possibile di appassionati: equitazione, calcio, sci, football americano, pugilato e deltaplano. A queste voci si aggiungono il menu degli Extra, che ospita ad esempio le gallerie fotografiche, e la classifica, della quale parliamo tra un momento.

La scelta si è basata, come dicevamo, principalmente sulla popolarità e sulle discipline più indicate a essere giocate con Kinect e in molti casi si tratta di compromessi tra il realismo e la praticità. Nel caso dell'equitazione, per esempio, la caratteristica pressione dei polpacci con la quale il fantino segnala all'animale di muoversi è stata sostituita da un movimento delle briglie, tecnicamente scorretto ma molto più istintivo anche per chi sa poco di equitazione.

Lo stesso principio è stato seguito un po' per tutti gli sport, privilegiando il divertimento e mantenendo invece i tratti realistici dove fosse possibile. Il volo in deltaplano, per citare un altro caso, è ancora governato dalle correnti termiche ascensionali, ma indubbiamente è assai più vicino a un arcade che non a una simulazione.

Il modo in cui Motion Sports è organizzato è abbastanza classico, con sfide iniziali da superare per sbloccare quelle più avanzate nel tradizionale stile dei giochi di questo tipo, ma l'insieme degli eventi è legato a uno scopo che li accomuna, e cioè la classifica.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Mike Ortolani

Mike Ortolani

Redattore

Dopo un passato di musicista, incontra il buon Silvestri che lo coinvolge con Eurogamer. Mike ne è entusiasta, ma nel suo animo è ancora abbastanza sicuro di essere un musicista.

Contenuti correlati o recenti

EA ha bannato uno YouTuber da tutti i suoi giochi e servizi online

Si tratta del pro player di FIFA Kurt 'Kurt0411' Fenech.

ArticoloSaletta: “I videogiochi oggi tolgono pubblico a TV e cinema” - intervista

Il presidente di IIDEA (ex-AESVI): “La competizione è sul tempo libero e quindi lo è anche sul giro d'affari”.

VideoI 10 giochi più attesi del 2020

Dopo tanti rinvii, comincia il valzer dei videogiochi più attesi.

ArticoloDreams: i migliori giochi visti finora - articolo

La nuova opera di Media Molecule mette in mostra la creatività dei giocatori

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza