La Cittadella di Mass Effect "come Manhattan"

"Centinaia di storie da raccontare".

Secondo BioWare, la Cittadella è l'ambientazione ideale per progetti futuri legati al brand Mass Effect, ha spiegato il produttore esecutivo della serie Casey Hudson a Destructoid.

"La Cittadella è come Manhattan. Ti permette di raccontare centinaia di storie. Ci sono molte razze e molte civiltà, c'è sempre qualcosa da imparare su questi personaggi".

Secondo Hudson, il successo di Mass Effect è dato dal legame profondo che si crea tra il giocatore e l'universo del gioco: "Volevamo creare un universo nel quale le persone potessero sentirsi a proprio agio. Se oltre alla storia hai un mondo che vuoi salvare il legame diventa più forte ed è questo che volevamo per Mass Effect".

"Vogliamo espandere l'universo in molti modi, anche con fumetti e romanzi, ma vogliamo che tutto sia collegato alla storia principale. Abbiamo lavorato a questo fin dal principio".

"Per noi Mass Effect è fondamentalmente una storia da film d'azione. Così, anche se mettiamo molto impegno nell'espansione dell'universo, l'esperienza del giocatore è simile a quella di un film di azione e avventura.

A breve la serie debutterà anche su PlayStation 3 con il secondo capitolo, mentre l'episodio conclusivo della trilogia arriverà nel 2011 su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Vai ai commenti (2)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Nicola Congia

Nicola Congia

Redattore

Contenuti correlati o recenti

ASUS ROG Chakram e Strix Impact II - recensione

Due mouse molto interessanti da ROG, testati sul nuovo mousepad StrixSlice.

Saints Row IV Re-Elected (Switch) - recensione

L'invasione aliena più irriverente del panorama videoludico torna su Nintendo Switch.

Digital FoundryResident Evil 3 Remake - analisi tecnica

La Xbox One X punta al 4K, ma ci sono problemi di performance.

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza