Activision contro World of StarCraft

I legali pronti ma il modder cerca l'accordo.

Activision ha messo in moto i suoi legali per bloccare l'autore del mod di StarCraft II chiamato World of StarCraft.

Secondo quanto riportato da Rock, Paper, Shotgun, l'autore del mod si è ritrovato il canale di YouTube nel quale pubblicava i filmati del mod invaso da avvisi di infrazione del copyright.

"Avete creato voi lo strumento che ci permette di fare qualsiasi cosa con i vostri asset. Ci avete incoraggiato a usarlo, avreste dovuto pensarci prima", afferma l'autore del mod sul proprio forum.

"Capisco che non vi faccia piacere vedere i vostri marchi associati a contenuti che potrebbero risultare non all'altezza, sviluppati da persone che non sono sotto il vostro controllo. Vi assicuro che metterò in circolazione solo contenuti che rasentano la perfezione. Seguo il vostro lavoro dai tempi di Warcraft e ho utilizzato tutti i vostri editor da quando avevo 13 anni".

"Se per voi è un problema quello che sto facendo parliamone, ma per favore non mandatemi lettere degli avvocati per farmi desistere dal mio operato. Questo lavoro DEVE essere pubblicato su Battle.net per poter funzionare. Spero che si arrivi a un accordo, se vogliono che cambi il nome lo cambierò".

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza