StarCraft II e gli e-Sport

Dustin Browder parla del fenomeno dei MOD.

Quando lo scorso anno StarCraft II fu lanciato sul mercato, gli sviluppatori misero a disposizione dei fan anche una particolare applicazione che permetteva di creare dei mod con una discreta semplicità. E fin qui nulla di nuovo o strano. Poi però, in occasione della BlizzCon, Blizzard annunciò l'intenzione di gestire direttamente la distribuzione di tali mod. Perché? Beh, tanto per divertirsi...

Ora possiamo vedere i frutti del loro lavoro prendere vita in tre diversi mod ancora in fase beta: Aiur Chef, StarJeweled e Left 2 Die. E col lancio di DOTA (Defence of the Ancients, una serie di mappe mutuate da Warcraft III, ndR) ormai alle porte, un mod che sta generando tante aspettative quante quelle che creerebbe un gioco Blizzard vero e proprio, questo è senz'altro il periodo ideale per accogliere un prodotto generato dagli utenti.

Eurogamer ha avuto modo di fare due chiacchiere con Dustin Browder, direttore grafico di StarCraft II, riguardo le intenzioni di Blizzard in merito al lancio dei suoi mod. Che questo sia il primo passo verso la nascita di un nuovo settore del mercato dove i giocatori potranno comprare e vendere le loro stesse creazioni? E se così fosse, cosa ci riserva il futuro?

Eurogamer: Aiur Chef, StarJeweled e Left 2 Die sono tutti in fase beta. Che tipo di reazioni state ricevendo e come si differenziano tra loro questi mod?

Dustin Browder: È sorprendente come siano simili le reazioni. I nostri fan sono molto leali e molto entusiasti quando si tratta di analizzare i nostri prodotti. Ci hanno dato moltissimi feedback, hanno scoperto dei bug, e ci hanno dato eccellenti suggerimenti per quanto riguarda le cose da migliorare. Alcuni di questi suggerimenti saranno presi in considerazione anche perché stiamo cercando di lavorare su questi problemi con una certa velocità, così da risolverli in tempo per il lancio.

Eurogamer: Saranno distribuiti gratuitamente?

Dustin Browder: Sì, saranno gratis. La distribuzione finale dovrebbe avvenire entro le prossime settimane o al massimo mesi. Stiamo sistemando moltissimi bug e implementando gli achievement in modo che i giochi possano risultare quanto più gradevoli e divertenti per tutti.

Eurogamer: DOTA sembrerebbe essere il piatto forte e sappiamo che il suo arrivo era stato previsto dopo quello degli altri mod attualmente in fase di beta. Quali sono le ultime informazioni al riguardo?

Dustin Browder: Come potete immaginare DOTA richiede più lavoro degli altri e di conseguenza c'è un gruppo di tecnici leggermente più ampio che sta lavorando su questo prodotto. DOTA ha bisogno di un livello di rifinitura e di equilibrio che è ancora molto lontano.

Una delle ragioni per cui abbiamo sviluppato DOTA è stato il desiderio di lavorare sul codice base, così da risolvere i problemi dell'interfaccia utente che si creano con StarCraft II. Molti dei sistemi esistenti in Warcraft III infatti non esistono in SC II, come l'inventario, i negozi e altro ancora. Così abbiamo deciso di risolvere prima questi problemi e, francamente, ci stiamo ancora lavorando.

Il nostro sistema dell'inventario non è dei migliori al momento e i negozi sono ancora un disastro. Stiamo veramente lavorando sodo per migliorarli, e in più stiamo operando sugli elementi principali del gioco. I problemi di equilibrio in DOTA sono molto più impegnativi rispetto a quelli in cui si incorrerebbe in Aiur Chef per esempio, o in StarJeweled. La settimana scorsa abbiamo dovuto bandire Zeratul dai combattimenti perché stava distruggendo tutto!

Continueremo a lavorare sull'equilibrio ma anche sugli elementi principali per renderli ottimali, non solo per far sì che il nostro DOTA sia fantastico, ma che lo siano anche quelli dei nostri fan. Avranno accesso a tutti gli elementi dell'interfaccia utente in modo che i loro mod possano risultare incredibili.

Eurogamer: Potete darci qualche informazione in più in merito alla data di lancio di DOTA?

Dustin Browder: Uscirà quando sarà pronto. Scherzi a parte, non lo so. Se potessi dire che oggi ho usato un negozio senza alcun problema e che Zeratul si è comportato bene, allora sì che potrei darvi un'idea. Ma stiamo ancora lavorando sugli elementi base...

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Articolo | Company of Heroes 3 - prova

Il grande ritorno di un RTS leggendario.

Articolo | Total War: Warhammer III - prova

Una tranquilla escursione nel Regno del Caos.

Articolo | Age of Empires IV - anteprima

Tante nuove notizie sul franchise e sul quarto capitolo della serie.

Total War Warhammer 2 incontra...Henry Cavill

L'interprete di Geralt e Superman Ŕ protagonista dell'ultimo DLC.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza