Bungie difende l'accordo con Activision

"Solo pochi possono permettersi Bungie".

Bungie ha difeso la scelta della compagnia di stipulare un accordo con Activision per la pubblicazione dei giochi appartenenti a una nuova IP.

"Siamo eccitati per l'accordo e non ci sembra che Activision abbia intenzione di intromettersi nelle nostre decisioni", ha dichiarato il compositore di Bungie, Marty O'Donnell, a IndustryGamers.

"Activision è il publisher e fornisce tutto il supporto possibile; stavano cercando sviluppatori autosufficienti per questioni legate allo sviluppo e alla produzione. Natralmente, di tanto in tanto potremmo aver bisogno di denaro".

"Volevano un team esperto e la natura del nostro accordo ci entusiasma. Magari è perché siamo solo alle prime fasi ma ci è sembrata la cosa giusta da fare".

Ad aprile del 2010, Bungie e Activision hanno siglato un accordo decennale per la pubblicazione della nuova IP degli autori di Halo. "Quanti publisher potrebbero permettersi un accordo decennale con Bungie?", spiega O'Donnell. "Senza dubbio Microsoft è uno di questi, EA un altro ma sono veramente pochi quelli che possono realmente fare questo genere di accordi".

Ancora scarne le notizie relative alla nuova IP di Bungie. Secondo indiscrezioni potrebbe trattarsi di un MMO, di un "World of Warcraft nello spazio", come suggerito da alcuni, ma Bungie non ha ancora reso note le caratteristiche del progetto.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza