Platinum Games si è lamentata della scarsa originalità che caratterizza l'industria dei videogiochi.

In una lettera aperta pubblicata sul proprio sito web, il presidente e CEO della compagnia, Tatsuya Minami, ha svelato inoltre Platinum Next, la "nuova linea" dello studio nipponico.

"Credo che i giochi esistano per offrire sorprese a chi li utilizza", scrive. "Noi facciamo parte di questo business e abbiamo sempre cercato di creare qualcosa di nuovo, per questo siamo orgogliosi del contributo che abbiamo dato all'industria".

"Tuttavia al momento questo business è in difficoltà. Le sorprese sono sempre meno, in particolar modo in Giappone. Non molto tempo fa il Giappone era leader mondiale di questo settore ma ora gli sviluppatori nipponici sembrano aver perso il proprio vigore".

"Le serie si allungano sempre più e i giochi originali sono in declino. I titoli basati su meccaniche innovative stanno scomparendo. I giochi giapponesi in grado di imporsi sulla scena internazionale si stanno estinguendo. Tutto questo ci rattrista profondamente".

Secondo Minami, Platinum Games vuole combattere questo stato di cose e diventare espressione "degli standard nipponici nella competizione globale".

Riguardo l'autore