Remedy sfida la tecnologia di L.A. Noire

"Anche noi otterremo questi risultati".

Remedy Entertainment pensa di poter superare la tecnologia utilizzata da Rockstar per il suo L.A. Noire.

Lo studio finlandese ha descritto le poprie tecniche di motion capture in un'intervista concessa a Edge Online.

"L.A. Noire ha fissato nuovi standard nell'ambito delle animazioni facciali", ammette il CEO di Remedy, Matthias Myllyrinne. "Ma anche noi possiamo ottenere questi risultati".

Possibile che Remedy si riferisca ad Alan Wake 2, sequel dell'esclusiva Xbox 360 per la quale si attende sostanzialmente solo l'annuncio formale da parte di Microsoft.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Nicola Congia

Nicola Congia

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Remothered: Broken Porcelain, l'atteso horror italiano, è stato rinviato

Gli sviluppatori annunciano la nuova data di uscita.

Silent Hill per PS5 ancora al centro dei rumor. L'annuncio nel 2020 confermato?

Le ultime dal più noto degli insider in ambito horror.

'Xbox Series X ha risolto molti dei problemi dell'attuale generazione di console'

Bloober Team spiega che solo grazie alla console next-gen è stato possibile realizzare The Medium.

Song of Horror - recensione

La melodia della paura.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza