Il gioco è finalmente uscito. Qualora foste interessati a completarlo al 100%, vi invitiamo a consultare la nostra soluzione completa di Dark Souls!

Dopo l'annuncio di Dark Souls dato da Namco Bandai all'Ignite di San Francisco di febbraio, il mondo degli amanti dei giochi di ruolo su console ha cominciato a guardare a From Software con una certa trepidazione, in attesa di nuovi comunicati o anche solo di nuove immagini.

Fortunatamente il publisher giapponese ha deciso di alzare il sipario qui in Dubai al Level Up, e quello che abbiamo avuto modo di vedere farà senz'altro la gioia di coloro che hanno amato Demon's Souls. Dark Souls si presenta infatti come la continuazione ideale del gioco uscito in Giappone in esclusiva per PlayStation 3 il 5 febbraio 2009, al punto che a prima vista è difficile individuare le differenze col suo predecessore.

Non a caso, una delle domande che è stata posta a From Software è perché questo gioco non si chiami Demon's Souls 2. La risposta è stata che la decisione è stata presa vuoi per le novità introdotte, vuoi perché il primo gioco era un'esclusiva di Sony (infatti uscì solo per PS3), mentre Dark Souls è prodotto da Namco Bandai per Xbox 360 e PlayStation 3. Una spiegazione quindi che lascia intendere che il titolo scelto questa volta derivi più da ragioni legali che non di gameplay.

Fatta questa premessa, è il momento di passare alla descrizione di quanto ci è stato mostrato in questo hands-off. Per l'occasione Kei Hirono e Daisuke Uchiyama ci hanno presentato il livello Sen's Fortress, ribattezzato "la mappa delle trappole" per la ragione che possiamo facilmente immaginare. Ogni passo infatti celava trabocchetti di ogni tipo, il cui unico compito era quello di fare scendere la nostra barra della stamina a zero.

1
I duelli avranno sempre e solo un vincitore. Pensate di riuscire a salvare la pelle?

La prima cosa che abbiamo notato è stato uno stile grafico leggermente meno dark e un po' più colorato, ma tolto questo a uno sguardo distratto parrebbe di trovarsi di fronte al "vecchio" Demon's Souls: l'interfaccia è la stessa che abbiamo imparato ad apprezzare su PS3, così come la meccanica di uccisione e raccolta delle anime da reinvestire poi in potenziamenti vari e assortiti.

Stesso discorso poi per i combattimenti, tattici e bastardi come non mai, visto che al primo errore che commetteremo verremo irrimediabilmente castigati dal gioco. Il quale, peraltro, pare se possibile anche più cattivo di un tempo, sempre pronto a castigarci alla prima disattenzione.

Per l'occasione abbiamo visto gli sviluppatori affrontare dei nemici dalle sembianze umane ma con una gigantesca testa di cobra sulle spalle, armati con due spade o con spada e scudo. Non sono mancati poi i boss intermedi, già di loro abbastanza grandi da essere difficilmente visibili nella loro interezza, fino ad arrivare al colossale Iron Golem, così grande che il dimostratore si è spesso dovuto nascondere tra le sue gambe, e così potente da sconfiggerci con un paio di colpi bene assestati.

2
Molte creature nemiche saranno tanto spaventose quanto letali. Siete avvertiti.

Tra l'inizio e la conclusione della dimostrazione abbiamo visto ogni sorta di trappola, non ultimi lunghi corridoi sospesi nel vuoto con gigantesche lame basculanti capaci di farci cadere, ascensori il cui ultimo piano è costituito da spunzoni che pendono dal soffitto capaci di impalarci vivi, o forzieri che non aspettano altro che di essere aperti, salvo poi trasformarsi in mostruose bocche dentate da cui usciranno gambe, braccia e un'enorme linguaccia, pronte a divorarci.

Quando tutto sembrava procedere come al solito, ecco però il colpo di scena: il nostro personaggio esce dalle sale del maniero in cui si trova e, da una scalinata sospesa ad altezze vertiginose, osserva il panorama. Davanti a lui si estendono ponti, castelli e palazzi. Girando la testa e guardando in alto lungo il fianco della montagna, ecco mura, camminamenti e ancora altri palazzi a perdita d'occhio.

Ebbene, tutto ciò sarà raggiungibile a piedi e percorribile a piacimento, perché Dark Souls non sarà più suddiviso per livelli come il suo predecessore, ma sarà costituito da un unico immenso livello popolato di mostri e affrontabile nell'ordine che preferiremo.