Dubito che nell'industry ci siano tanti attori e sceneggiatori che si conoscano così bene da poter concludere ognuno le frasi dell'altro. Ma in fondo, quanti possono dire di aver lavorato insieme fin dallo scorso giugno, e per lunghi tratti degli ultimi cinque anni?

"Credo che le prime audizioni si siano tenute nel 2006", dice Amy Hennig, direttore creativo di Naughty Dog, ricordando la data in cui il creatore di Crash Bandicoot iniziò il casting per il suo debutto su Playstation 3, un gioco d'azione chiamato Uncharted.

Per prima cosa, lo studio aveva bisogno di qualcuno che impersonasse il protagonista, Nathan Drake, ed è qui entra in gioco Nolan North. "Ho avuto modo di vedere il provino originale per la prima volta proprio lì, su quel divano", rivela puntando il dito verso un angolo dello studio di motion-capture che Sony ha allestito per Uncharted 3 nei suoi reparti produttivi, a 15 minuti di macchina dal quartier generale dei Naughty Dog di Santa Monica, California.

"Amy portò il suo portatile e... dannazione, sto invecchiando!", piagnucola rassegnato, "ma comunque è buffo vedere come sono cambiati rispetto a prima. Io cerco di mantenermi in forma proprio per non finire come quel vecchio PC...".

1
La grafica è spettacolare, merito delle ottime performance del motore.

"Oh, sei in forma perfino migliore rispetto a prima", ribatte prontamente Henning. E se anche la forma non fosse migliorata, di sicuro lo sono gli indumenti di lavoro. "Non mi metterò mai più una tuta da motion-capture marrone. Se avete visto South Park conoscerete Mr. Hanky. Beh, quella ero io qualche anno fa, un pezzo di m... che faceva motion capture".

Se il mondo dei videogiochi ha una graduatoria delle star, allora Nolan North è sicuramente una delle personalità più in vista. Ma quando l'attore, ora quarantenne, era soltanto poco più del tizio che in classe è bravo con le imitazioni, non c'era ovviamente neanche l'idea di un impiego nel mondo del doppiaggio videoludico. La sua carriera, come quella di molti, è iniziata nel teatro, per poi approdare alla soap-opera Port Charles. E quando le possibilità in quel campo si sono affievolite, è stato il suo agente a indirizzarlo fermamente verso l'universo dei videogiochi, che improvvisamente aveva bisogno di un sacco di gente che sapesse recitare.

La sua interpretazione del fascinoso tombarolo ha fatto esplodere la sua carriera, proiettandolo verso la fama. Alcune delle sue apparizioni, come il Desmond Miles di Assassin's Creed, l'eroe di Prince of Persia o Will Grey di Dark Portal, sono solo le sue performance più famose in un lunghissimo elenco di collaborazioni.

2
Naughty Dog impiega circa un anno per registrare tutte i movimenti col motion capture.

Un tale successo, però, porta con sé il rischio della sovraesposizione. All'uscita di Uncharted 2 la sua ubiquità era diventata una sorta di tormentone di Internet. Un giocatore in vena di scherzi si prese anche la briga di pubblicare su YouTube un paio di video intitolati "Nolan North è in TUTTI i giochi", di cui potete ancora ammirare la prima e seconda parte.

"Il fatto che un sacco di giochi in cui recitavo siano usciti in contemporanea è stata una coincidenza veramente sfortunata", ammette. "Un paio furono realizzati molto prima ma purtroppo sono stati distribuiti insieme a quelli venuti dopo, e questo è il risultato". Una vittima del proprio successo, probabilmente, può fare ben poco in situazioni come quella di Assassin's Creed, dove ormai la voce del personaggio era stata stabilita in maniera definitiva, e gli impediva di tirarsi indietro. Ma la fortunata sorte di Drake gli ha concesso una grande possibilità: "adesso posso concedermi il lusso di essere più selettivo nel rifiutare personaggi che non si sposino perfettamente con la mia voce, che è quella di Nathan Drake".

Un buon esempio di tutto ciò è la sua brillante ed eccentrica interpretazione in Portal 2, dove la sua voce, prestata alle torrette difettose, è irriconoscibile finché non si legge il nome di Nolan North nei crediti. Ma potremmo anche citare il dottor Edward Richtofen di Call of Duty o Ade in God of War come ottimi esempi della sua versatilità.

Riguardo l'autore

Lorenzo Fantoni

Lorenzo Fantoni

Redattore

Dentro un rugbista di 110kg dedito agli stravizi, batte il cuore di nerd vecchio stampo con lo sguardo perennemente abbronzato da uno schermo, anche d'estate.

Altri articoli da Lorenzo Fantoni