Sotto accusa lo sviluppatore di L.A. Noire

Nuovo caso dopo Rockstar San Diego.

Rockstar e il Team Bondi sono finiti sotto accusa per aver rimosso dai crediti di L.A. Noire più di 100 membri dello staff e per aver sottoposto il team di sviluppo del gioco a ritmi di lavoro eccessivi.

Il Sydney Morning Herald ha ribadito la rimozione di diversi nominativi dai crediti di L.A. Noire e ha citato uno sviluppatore secondo il quale i dipendenti dello studio sarebbero stati sottoposti a giornate lavorative di 12 ore, fine settimana inclusi.

Il Team Bondi, definito un ambiente di lavoro "inflessibile", ha dato vita al gioco più importante e di maggior successo mai realizzato in Australia, afferma la fonte. "Ma a molte persone questi meriti non verranno mai riconosciuti".

Non è la prima volta che Rockstar finisce sotto accusa per i ritmi di lavoro dei suoi studi; qualche tempo fa le critiche avevano raggiunto Rockstar San Diego, sviluppatore di Red Dead Redemption.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza