I Am Alive, Ubisoft svela la longevitÓ del single-player

Nessun limite creativo per gli sviluppatori.

Un tempo "arcade" era sinonimo di colori sgargianti, immediatezza e scarsa durata. È ormai chiaro che, con l'innalzarsi del limite imposto da Microsoft agli sviluppatori per la piattaforma di Xbox Live, tale definizione è destinata a finire nel cassetto dei (comunque gradevoli) ricordi.

Concorderà senz'altro Stanislas Mettra, creative director di Ubisoft Shangai, che ha parlato di una longevità tra le sei e le otto ore per I Am Alive, titolo in arrivo quest'inverno per Playstation Network e, appunto, Xbox Live.

"Abbiamo lavorato per mantenere I Am Alive sotto i 2 GB di spazio", ha spiegato Mettra. A 2GB corrisponde infatti il tetto imposto dal colosso di Redmond per i prodotti del suo servizio di gioco online.

I limiti creativi sono di solito un aspetto positivo, che permette di concentrarsi su ciò che è essenziale: il focalizzarsi sull'immersione e sulle atmosfere del gioco ci ha aiutato a creare un personaggio principale veramente interessante."

Dopo il filmato in CG dell'E3 2008 e il passaggio di consegne dalla francese Darkworks alla sezione cinese di Ubisoft, dunque, I Am Alive inizia a vedere la proverbiale luce in fondo al tunnel.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza