Microsoft Explorer Touch - review

La rotellina c'è ma non si vede.

Il Microsoft Explorer Touch è il meno costoso della serie di Touch di Microsoft. La caratteristica principale è una sezione touch al posto della classica rotella del mouse, che ci permetterà di fare lo scroll delle pagine sfiorandola; cliccandola ci permetterà di utilizzare i due tasti posti sotto di essa.

Design e caratteristiche

Il mouse non colpisce per l'originalità del design e si presenta semplice e adatto a un utilizzo con entrambe le mani, essendo completamente speculare. Poiché è di plastica nera lucida, è vittima delle fastidiose ditate che rimangono impresse a ogni utilizzo. Le dimensioni sono minute ma grazie alla bordatura in gomma non è difficoltoso controllarlo.

2
Un'immagine dell'alto del Microsoft Explorer Touch ci permette di apprezzare la mancanza di qualsiasi rotellina o pulsante.

Il touch strip, la nuova "rotellina virtuale", è davvero facile da utilizzare e ci permetti di scorrere sia in verticale che in orizzontale semplicemente sfiorandola. Inoltre, caratteristica curiosa, è stato aggiunto un feedback tattile con un piccolo motorino simile a quello che troviamo nei pad, che ci darà la stessa sensazione di una rotellina vecchia maniera. Nel caso questa feature non ci fosse gradita è comunque disattivabile dalla suite di gestione delle periferiche di puntamento Microsoft.

Essendo una superficie touch, la sensibilità risulta ben bilanciata: possiamo scorrere le righe una alla volta con un movimento lento, mentre con un rapido gesto, attiveremo la modalità HyperScroll, che ci porterà molto più velocemente verso il fondo, il che si rivela utile in caso di documenti molto lunghi. L'Explorer touch utilizza la tecnologia BlueTrack, un sistema di puntamento laser che si presta all'utilizzo su diversi tipi di superficie e non solo la scrivania o il tappetino del mouse.

1
Sul lato inferiore troviamo un interruttore per poter disabilitare il laser, così da preservare la durata delle batterie quando non viene utilizzato.

Sul lato inferiore troviamo un interruttore per poter disabilitare il laser, così da preservare la durata delle batterie quando non viene utilizzato, e l'alloggio per il mini ripetitore USB così da poterlo trasportare direttamente con il mouse.

Il mouse, funziona anche senza l'installazione di alcun software, ma ne caso si volessero personalizzare le funzioni si dovrà installare la suite Intellipoint, scaricabile gratuitamente dal sito Microsoft. Oltre alle classiche impostazioni di velocità del puntatore o del doppio click, il mouse ci permette di modificare la funzione dei tre tasti posti sotto alla superficie touch, nonché la forza della vibrazione del feedback.

Il polling rate (il numero di volte al secondo con cui il mouse comunica con il nostro computer) si attesta intorno ai 125Hz, più che sufficienti per il lavoro di ufficio, il che sicuramente è il target a cui è rivolto questo prodotto. Tale valore risulta invece molto limitato per quanto riguarda il gaming.

Conclusioni

Il Microsoft Explorer Touch, con un prezzo medio di vendita di 45 Euro, dotato di sensore BlueTrack e di una superficie touch programmabile, è un buon alleato per chi utilizza un notebook o per il lavoro in ufficio. I gamer, invece, guardino altrove.

6 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (13)

Riguardo l'autore

Marco Ballabio

Marco Ballabio

Redattore

Adepto spirituale del Pastore fin dai tempi di TGM, è sempre alla ricerca dell’ultimo pezzo per completare il suo PC definitivo. Impresa, come quella di Dylan Dog e del suo galeone, infinita.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Pride Run è il videogioco che celebra i Pride di tutto il mondo

Ill 10% dei ricavi verrà donato per supportare le comunità LGBTQ+.

Fortnite e Batman insieme: Epic svelerà tutti i dettagli nella giornata di domani

Il Battle Royale festeggia così gli 80 anni dell'eroe di Gotham.

Commenti (13)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza