BioWare pianifica il futuro di Star Wars: The Old Republic

Non solo patch e aggiornamenti.

Star Wars: The Old Republic sarà disponibile soltanto dal 20 dicembre, ma ciò non ha impedito a BioWare di svelare le modalità in cui l'atteso MMO verrà supportato dopo l'uscita.

In un post sul sito ufficiale del titolo, il game director James Ohlen ha spiegato che i fan "potranno contare su un'espansione diligente del gioco e dei servizi", basata sul feedback degli utenti e su una serie di contenuti già in sviluppo presso gli studi di Austin.

Ecco la lista delle funzionalità che verranno incluse nelle prime patch:

  • Nuovi contenuti: gli sviluppatori aggiungeranno di tanto in tanto nuovi contenuti alla galassia. Questi includeranno Operazioni, Flashpoint e contenuti per il single-player.
  • Funzionalità per le gilde: le gilde sono importanti per la salute a lungo termine dei MMORPG, e BioWare lo sa bene. La prima cosa di cui si occuperà sono le banche, e potremmo persino arrivare alla "Guild Capital Ship".
  • Personalizzazione dell'interfaccia: presto i giocatori avranno molto più controllo sull'interfaccia, perché la personalizzazione è una delle priorità del team di sviluppo.
  • PvP: BioWare ha un'intera divisione dedicata all'aggiunta di contenuti e funzionalità al player vs. player, perciò aspettatevi nuove zone di guerra e nuove feature su una base regolare.
  • Combattimenti nello spazio: in arrivo nuove missioni e un progetto speciale di cui Ohlen non ha voluto parlare molto.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza