In un'intervista concessa alla rivista Game Informer, Naughty Dog ha chiarito alcune meccaniche del gameplay di The Last of Us, in particolare quelle legate alla co-protagonista Ellie.

Com'è noto, i giocatori controlleranno Joel, mentre Ellie girerà da un posto all'altro a caccia di rifornimenti e armi, perché specie quelle per il corpo a corpo tenderanno a deteriorarsi dopo un'uso intensivo. A tal proposito, sarà importante gestire le munizioni delle armi da fuoco e non sprecarle alla prima occasione.

Per quanto riguarda Ellie, questa sarà controllata dall'intelligenza artificiale e mai dal giocatore, e sarà sempre al fianco di Joel.

È stato inoltre confermato che le ambientazioni del gioco saranno tratte dalla vera Pittsburgh, con alcuni elementi, come il celebre ponte giallo, distintamente riconoscibili.

The Last of Us sarà rilasciato tra fine 2012 e inizio 2013.

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.