Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm Generations - hands on

Abbiamo provato il gioco e intervistato il presidente di CyberConnect2!

È un lunedì veramente polare quello che vede il team di CyberConnect2 approdare a Milano per presentare la loro ultima fatica. Gli infreddoliti giapponesi, però, si scaldano quando cominciano a raccontare le novità di Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm Generations.

Chi non conosce la saga di Naruto Shippuden può giustamente sentirsi un po' spaesato davanti a un titolo così lungo. Qui però non parliamo di un prodotto qualsiasi ma di una serie che ha tagliato il traguardo dei dieci milioni di copie vendute in tutto il mondo dal 2006 a oggi, il che ne fa un titolo da trattare con il dovuto rispetto.

Chi pensa si tratti di un fenomeno tutto giapponese, inoltre, sbaglia di grosso, poiché soltanto due di questi milioni di copie sono stati venduti nel paese del Sol Levante, con i rimanenti equamente divisi tra l'Europa e gli Stati Uniti.

1
CyberConnect 2 è una garanzia per quanto riguarda la capacità di far sembrare i videogiochi dei veri e propri anime.

Per celebrare degnamente la ricorrenza, i ragazzi di CyberConnect 2 ci mostrano un video che ripercorre tutta la storia videoludica di questo personaggio che, lo ricordiamo, esce direttamente dal mondo dei manga e degli anime. Il filmato testimonia l'enorme crescita grafica del gioco a partire dagli albori fino ai giorni nostri. Gli applausi sono di rigore.

È a questo punto che la presentazione si anima, quando da dietro un grosso cartellone pubblicitario spunta niente meno che Hiroshi Matsuyama, che di CyberConnect 2 è il presidente. Non ci sarebbe niente di strano se Matsuyama san non fosse vestito e truccato da Naruto, pronto a saltellare sul palcoscenico imitando le combo del suo eroe e a sfidare il gelo milanese andandosene in giro mezzo scalzo.

Questo personaggio veramente fuori dal comune, con il quale abbiamo poi scambiato quattro piacevoli chiacchiere, ci presenta il mondo di Naruto e ci rende partecipi delle novità introdotte in quest'ultima edizione.

"Il gioco è stato realizzato lavorando a stretto contatto con lo studio di animazione Pierrot, responsabile della versione animata di Naruto"

Il gioco, ci spiega, è stato realizzato lavorando a stretto contatto con lo studio di animazione Pierrot, responsabile della versione animata di Naruto. Questa collaborazione ha portato alla creazione di numerose scene inedite pensate appositamente per il gioco e all'inserimento di dettagli e parti narrate che non fanno parte della saga originale.

Dal punto di vista del gameplay le modifiche a Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm Generations vengono in massima parte da specifiche richieste del nutrito gruppo di fan del gioco. Nello specifico si tratta di migliorie nel sistema di combattimento, come per esempio la possibilità di cancellare una combo in corso per ricominciare la sequenza in caso di errore, nuove mosse e movimenti più fluidi.

Altre novità arrivano dall'online, con una particolare attenzione ai tornei e alla cosiddetta Custom Ranking Battles, una modalità che permette di sfidare chiunque per competere e conquistare allori scalando una classifica generale.

"Dal punto di vista della quantità, è difficile immaginare un gioco di questo tipo che sia più vasto e completo"

Dal punto di vista della quantità, è difficile immaginare un gioco di questo tipo che sia più vasto e completo. L'elenco dei combattenti conta infatti oltre 70 personaggi giocabili, oltre a una cinquantina di ambienti liberamente selezionabili per le partite.

4
Combatterli tutti è impossibile!

Di questi personaggi alcuni sono disponibili anche in diversi momenti della loro vita, da giovani e da adulti, ed è chiaro che con così tanta carne al fuoco la timeline "storica" della saga sia stata un po' modificata. La volontà qui non era tanto quella di mantenere la continuity, quanto quella di consegnare ai fan l'esperienza definitiva.

Al termine della breve presentazione sono partite le sessioni di gioco vere e proprie. Abbiamo visto il gioco girare su entrambe le console e possiamo assicurare che la qualità grafica è stupefacente. Si potrebbe quasi definire Naruto come lo stato dell'arte del cel-shading.

Animazioni perfette, movimenti fluidi in qualunque circostanza, ambienti curatissimi... la classica gioia per gli occhi. Non abbiamo riscontrato differenze significative nelle due versioni, per quanto su PS3 la definizione complessiva e gli effetti di luce sembrassero leggermente migliori

Dopo un'intensa sessione di sfide alle quali ha partecipato lo stesso Matsuyama, esibendosi in vere e proprie performance di movimenti, balletti, urla e una cospicua dose di sfottò agli avversari sconfitti, salvo concedere una leale stratta di mano a chi è riuscito a sconfiggerlo, siamo passati alla nostra chiacchierata.

"Animazioni perfette, movimenti fluidi in qualunque circostanza, ambienti curatissimi... la classica gioia per gli occhi"

Eurogamer: Dieci milioni di copie sono un risultato importante. Come ti fa sentire?

Hiroshi Matsuyama: Mi fa sentire felice e anche molto fiero di ciò che abbiamo ottenuto, ma soprattutto mi commuove l'affetto dei fan, che in tutti questi anni ci hanno sempre supportato in modo straordinario, spingendoci continuamente a dare il massimo.

Eurogamer: Ti aspettavi un successo di questa portata?

Hiroshi Matsuyama: Sinceramente sì, me lo aspettavo. Sapevo fin dall'inizio che il manga era un prodotto eccezionale e che stavamo facendo un ottimo lavoro nel trasporlo in un videogioco, quindi c'erano tutte le ragioni per essere ottimisti sul risultato finale.

5
CyberConnect2 non prevede al momento altre versioni oltre e quelle per Xbox 360 e PlayStation 3.

"Naruto è un ottimo gioco a prescindere dal fatto che contenga elementi della cultura giapponese - Hiroshi Matsuyama"

Eurogamer: Riesci ancora a divertirti lavorando su Naruto?

Hiroshi Matsuyama: Sì, mi diverto ancora. Soprattutto perché la serie prosegue con nuovi episodi e a me piace sempre leggerli e trarre ispirazione da essi. È davvero una grande storia.

Eurogamer: Come spieghi il fatto che un prodotto così tipicamente giapponese riscuota tutto questo interesse soprattutto in Europa e negli Stati Uniti?

Hiroshi Matsuyama: Vedi, il punto da tenere presente secondo me è che Naruto è un ottimo gioco, e questo a prescindere dal fatto che contenga molti elementi tipici della cultura giapponese. L'Europa e gli Stati Uniti sono paesi molto grandi, ed è normale aspettarsi che un ottimo titolo ottenga risultati importanti sotto il profilo delle vendite.

Eurogamer: Contate di sviluppare il gioco anche per altre piattaforme oltre a PS3 e Xbox 360?

Hiroshi Matsuyama: No, siamo partiti con l'intenzione di svilupparlo soltanto per queste due console. Questo però non significa che non vogliamo farlo. Se ci sarà abbastanza interesse potremmo prendere in considerazione l'idea.

Eurogamer: Hai mai pensato all'eventualità di un film con attori in carne e ossa basato su Naruto?

"Non sto pensando a nuovi giochi per Naruto. Generations contiene tutto ciò che ho sempre desiderato - Hiroshi Matsuyama"

Hiroshi Matsuyama: In Giappone, per celebrare il decimo anniversario della serie, hanno realizzato qualcosa di simile, ma sempre come film di animazione, non con attori reali. Non ci ho mai pensato, in realtà, ma certo sarebbe molto divertente.

Eurogamer: Puoi dirci quali sono i tuoi progetti futuri su Naruto?

Hiroshi Matsuyama: Non sto pensando a nuovi giochi per Naruto. Per quello che mi riguarda, Generations contiene tutto ciò che ho sempre desiderato e immaginato realizzare. Lo ritengo quindi un lavoro compiuto e non credo ci saranno altri titoli della serie in futuro. Questo almeno è ciò che penso ora, più avanti vedremo cosa fare, regolandoci anche sulle richieste dei fan e su quello che desiderano, perché questa è la cosa più importante.

Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm Generations uscirà in Italia il 29 marzo per Xbox 360 e PS3..

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

Mike Ortolani

Mike Ortolani

Redattore

Dopo un passato di musicista, incontra il buon Silvestri che lo coinvolge con Eurogamer. Mike ne è entusiasta, ma nel suo animo è ancora abbastanza sicuro di essere un musicista.

Contenuti correlati o recenti

VideoI 10 giochi più attesi del 2020

Dopo tanti rinvii, comincia il valzer dei videogiochi più attesi.

RaccomandatoMO: Astray - recensione

Il miglior titolo più ignorato e meno recensito del 2019?

EA ha bannato uno YouTuber da tutti i suoi giochi e servizi online

Si tratta del pro player di FIFA Kurt 'Kurt0411' Fenech.

ArticoloDreams: i migliori giochi visti finora - articolo

La nuova opera di Media Molecule mette in mostra la creatività dei giocatori

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza