Remedy parla di Alan Wake 2

Il futuro è già pianificato... o quasi.

Remedy Entertainment ha iniziato a parlare di Alan Wake 2 e nel discorso ha inserito anche la conferma ufficiale del fatto che non vedremo mai il primo capitolo della serie su PlayStation.

A parlare è stato Oskari Hakkinen, capo del team preposto alla gestione del franchise, il quale ha dichiarato che, a differenza di quanto accadde per Max Payne, il team ha subito pensato ad un futuro per Alan Wake.

"Per Alan abbiamo pianificato fin da subito le mosse successive all'uscita del primo capitolo. Avevamo già in mente di realizzare una seconda avventura rivolta al Live Arcade".

"Per quanto riguarda un vero e proprio sequel, ovviamente ci stiamo pensando e posso assicurarvi che il suo sviluppo sarebbe molto più veloce rispetto a quello del primo capitolo".

In pratica una mezza conferma, ma Hakkinen ha voluto anche spiegare perché il gioco originale non uscirà mai su una piattaforma PlayStation.

"Sicuramente non vedrete mai Alan Wake o Alan Wake's American Nightmare su PlayStation perché sono esclusive Xbox, ma per quanto riguarda i futuri giochi non posso ancora dire nulla, non abbiamo ancora pensato ad un eventuale strategia multi-piattaforma".

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Gylt: il survival horror in esclusiva per Stadia si mostra nel trailer di lancio

Un'avventura oscura e contorta che sarà disponibile all'arrivo del servizio di Google.

Gli sviluppatori di Remothered: Broken Porcelain svelano gli inquietanti misteri e i personaggi dell'imminente survival horror

Il seguito di Remothered: Tormented Fathers può essere aggiunto alla lista dei desideri su Steam.

Articoli correlati...

Gylt: il survival horror in esclusiva per Stadia si mostra nel trailer di lancio

Un'avventura oscura e contorta che sarà disponibile all'arrivo del servizio di Google.

Moons of Madness - recensione

Rock Pocket Games ci porta su Marte, alla scoperta dell'orrore che si cela nelle profondità del cosmo.

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza