Capcom spiega l'assenza del local co-op online nella versione 360 di SFxT

Si è rotta la macchina, il terremoto, LE CAVALLETTE!

Capcom ha spiegato il motivo per cui la versione Xbox 360 di Street Fighter x Tekken sia orfana del supporto del multiplayer co-op in locale, quando si va online.

Quando Christian Svensson, boss di Capcom US, cercò di spiegare la situazione, fece un mind game selvaggio sui giocatori, creando più confusione che altro. Ora è il turno dell'assistant producer Tomoaki Ayano, attraverso Capcom Unity, di chiarire il concetto dando la colpa alla mancanza di tempo e risorse.

"Alcuni utenti Xbox 360 ci hanno chiesto chiarimenti in merito all'assenza della modalità co-op per quattro giocatori, due dei quali in locale e altri due online, sulla propria console", ha detto.

"Sfortunatamente problemi di tempo e risorse ci hanno impedito di inserire quella caratteristica su Xbox 360 e ci scusiamo davvero con tutti quei giocatori che avrebbero voluto sfruttarla. Durante lo sviluppo capita a volte che vengano inserite nuove caratteristiche (e noi ne abbiamo aggiunte moltissime!), ma anche che debbano essere prese decisioni difficili in merito ad alcuni tagli, come in questo caso".

"Tale modalità, tuttavia, è presente su PlayStation 3, dove abbiamo iniziato a implementarla trovando l'architettura della macchina Sony più adatta per l'operazione in questione. Questo è il gioco in cui abbiamo inserito il maggior numero di opzioni e modalità, quindi confidiamo che ci sia abbastanza carne al fuoco per tenere tutti impegnati per molto tempo".

Ayano ha promesso che presto verranno diffuse nuove informazioni in merito agli aggiornamenti del gioco. Risolveranno il fastidioso problema dell'audio che rovina ogni singola partita online? Ma soprattutto, alla luce dei fatti, per quale motivo gli utenti Xbox 360 dovrebbero pagare il gioco quanto la versione PS3, pur essendo orfani di un contenuto così importante?

Vai ai commenti (17)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (17)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza