Wii U non avrà un grande impatto sui publisher

Una previsione li dà per concentrati sulle altre piattaforme.

Dopo Michael Patcher, tocca a Doug Creutz, analista di Cowen and Company, gettare nuove ombre sul futuro di Wii U.

Stando all'esperto, la nuova console Nintendo non avrà un grande impatto sui publisher:

"Notiamo che, mentre il Wii U sarà disponibile più avanti quest'anno, non lo vediamo come una piattaforma in grado di guidare l'interesse dei publisher, dato la loro storicamente scarsa esposizione sulle piattaforme Nintendo".

Un discorso tutto da verificare nei fatti, anche alla luce degli annunci di vari publisher che, come THQ e Ubisoft (con Darksiders II e Assassin's Creed III), supporteranno il lancio della console.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza