Ex-GSC hanno provato ad acquistare l'IP di Stalker

Ma hanno fallito.

Il team di sviluppo dietro S.T.A.L.K.E.R. 2 ha provato invano ad acquistare i diritti per il franchise, dopo la chiusura di GSC lo scorso anno.

Il suo intento, stando a Oleg Yavorsky, era di raccogliere i fondi necessari, mettere le mani sull'IP e svilupparla attraverso il neonato studio Vostok.

"Nel dicembre 2011, Sergiy Grygorovych, il proprietario di GSC Game World, ha deciso di chiudere la compagnia per motivi personali che ha spiegato al team. In effetti, è per questo che è stato fermato lo sviluppo di S.T.A.L.K.E.R. 2", ha spiegato Yavorksy ai microfoni di Eurogamer.net. "Abbiamo scelto di unirci e tentare ad attrarre fondi esterni per assicurarci i diritti necessari per completare il gioco. Ma, dopo un mese di negoziazioni, non abbiamo raggiunto un accordo con il proprietario dei diritti per continuare a sviluppare sotto il brand S.T.A.L.K.E.R.".

Il developer ha aggiunto che i lavori su S.T.A.L.K.E.R. 2 sono ora fermi e i diritti sono rimasti in possesso di ciò che resta di GSC.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza