Capcom vuole cambiare la sua politica dei DLC su disco

Ma Dragon's Dogma probabilmente li avrà.

Capcom è stata più volte criticata per la sua politica di includere DLC a pagamento all'interno dei dischi dei giochi e sembra che tali critiche abbiano sortito qualche effetto.

A quanto pare la compagnia di Street Fighter ha valutato che cose di questo genere non fanno certo bene alla sua immagine e in futuro cambierà il sistema di DLC dei propri titoli.

"Possiamo assicurarvi che abbiamo ascoltato e tenuto conto dei feedback ricevuti dai giocatori in questi ultimi tempi e che stiamo valutando soluzioni alternative a quelle adottate finora", ha dichiarato il boss di Capcom USA, Christian Svensson.

"Per alcuni titoli che usciranno a breve non faremo in tempo a cambiare questo tipo di sistema, ma per quelli a venire potete stare certi di sì".

Ciò significa forse che anche Dragon's Dogma avrà dei DLC inclusi nel disco per i quali dovremo comunque pagare, ma che magari con Resident Evil 6 e Lost Planet 3 ci salveremo?

Vai ai commenti (16)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (16)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza