Tensioni tra Cina e Corea a causa di Diablo III

I giocatori coreani non vogliono i cinesi sui loro server!

Secondo alcune voci circolanti per la rete e carpite da Kotaku, ci sarebbero tensioni tra i giocatori cinesi e quelli coreani a causa di Diablo III.

L'hack'n slash di Blizzard, infatti, non è ancora uscito in Cina, ma nonostante questo sono diversi i giocatori cinesi ad aver acquistato una copia del gioco, appoggiandosi ai server degli altri paesi asiatici.

Questa surplus di gente sembra stia causando diversi errori nei server coreani, tra i quali l'infame errore 37. Questo ovviamente non ha fatto piacere ai giocatori della Corea del Sud, che hanno chiesto immediatamente il ban dei pirati cinesi. Questo ovviamente comprende anche gli utenti di Taiwan, presi in mezzo alla bagarre.

I giocatori coreani non sembrano avere tutti i torti, infatti il loro sito ufficiale è stato letteralmente invaso dai giocatori delle altre nazioni. Blizzard ovviamente sta cercando un modo per risolvere la situazione, per non scontentare nessuno. Giustamente i colleghi fanno notare che basterebbe sistemare l'errore 37 per veder scemare le tensioni immediatamente!

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue pi¨ belle.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza