Yoshinori Ono di Street Fighter lavora troppo

Ono chiede alla stampa di lamentarsi per lui.

Parlando ai microfoni di Eurogamer.net, il responsabile della serie Street Fighter, Yoshinori Ono, ha chiesto alla stampa di lamentarsi per lui del suo eccessivo carico di lavoro.

"Capcom non permette sindacati o alcun tipo di movimento dei lavoratori. Quindi se mi lamentassi verrei licenziato. Dovete dirlo per me, ok?", ha dichiarato Ono ai nostri increduli colleghi inglesi. "Voglio che voi scriviate: 'Capcom fa lavorare troppo Ono'. Ecco il vostro titolo".

Il game designer ha poi raccontato le fasi drammatiche del suo recente malore, a causa del quale, stando ai medici, Ono aveva una pressione sanguigna pari a quella di un uomo "che ha appena finito di correre una maratona".

Capcom non ha "neppure riconosciuto che io fossi stato in ospedale", al ritorno al lavoro dopo una settimana di degenza.

"Quando sono tornato alla mia scrivania c'era un biglietto per Roma ad aspettarmi", erano i giorni del Captivate in cui è stato annunciato, tra gli altri, Lost Planet 3. "Non c'è pietà. Tutti nella compagnia hanno detto: 'Ono-san siamo stati così preoccupati per te.' E poi mi hanno dato una tabella di marcia ed è completamente piena di cose da fare".

Street Fighter X Tekken

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza