Epson EHTW480 - review

Stufi di giocare sulla vostra TV? Passate al proiettore!

Il mondo dei televisori e dei monitor è alquanto complesso e vasto: si passa dagli LCD LED ai plasma, dagli HD Ready ai Full HD, e l'evoluzione sembra non fermarsi mai. Tanto per complicare ancora di più la situazione, i produttori di proiettori hanno lanciato da diverso tempo sul mercato periferiche che strizzano l'occhio al mondo dei videogiochi, con prodotti adatti non solo alla riproduzione di noiosissime slide aziendali ma anche a essere collegati a PC e console.

Una di queste è EPSON con il suo EH-TW480, proiettore di fascia base della famiglia 3LCD, il prodotto con cui l'azienda giapponese vuole conquistare ampie fasce di pubblico anche fra i giocatori. 3LCD è la sigla per identificare i tre processori che, sfruttando la tecnologia a micro lenti (MLA) consentono di sfruttare al massimo la luce passante, così da ottenere un valore massimo di 2800 ANSI Lumen e contrasto di 3000:1. L'obiettivo è quello di arrivare a una durata della lampada pari a 4000 ore in modo normale e 5000 ore in modalità ECO (si parla di circa 200 giorni di proiezione continua, e stimando un uso medio di 3 ore al giorno si arriva a quasi 5 anni).

2
Una visione d'insieme del proiettore: il design è curato con un finto effetto fibra di carbonio, mentre le connessioni sono sufficienti a collegare pc e console, anche insieme.

La distanza minima di proiezione è di 90 cm e la massima è a 10 metri: con questi valori avremo una diagonale che parte dai 33" fino alla strabiliante dimensione di 318". C'è da dire che per quest'ultimo valore dovrete avere una parete che abbia una diagonale di 8 metri, quindi il suo utilizzo è sicuramente più teorico che pratico.

Le connessioni disponibili sono numerose e comprendono un ingresso video composito, una porta VGA, una HDMI e due USB . Le dimensioni del proiettore sono particolarmente contenute: 295x228x79 mm (LxHxP), con un peso di appena 2 kg e i consumi che non superano mai i 300W (come tre lampadine). Sono inoltre presenti anche due altoparlanti da 2W mono.

"L'installazione è semplice e veloce e le dimensioni ridotte facilitano notevolmente la procedura"

L'installazione è semplice e veloce e le dimensioni ridotte facilitano notevolmente la procedura. Inoltre sul fondo del proiettore sono presenti quattro piedini regolabili in altezza per poter inclinare la lente, mentre sulla parte superiore sono presenti i comandi manuali principali, quali la messa a fuoco, la regolazione dello zoom e la leva di regolazione del keystone, una funzionalità su cui vale la pena spendere qualche parola in quanto permette di modificare l'area di proiezione.

Nel caso di un proiettore posizionato in maniera inclinata rispetto alla superficie di proiezione avremo un trapezio come area sul muro o pannello, con il keystone invece potremo andare a regolare gli angoli di proiezione e farlo tornare un rettangolo senza distorcere l'immagine. Sull'Epson EHTW480, oltre alla regolazione manuale, è poi presente anche il keystone automatico, così da dover andare solo a ritoccare i valori nell'eventualità di una auto-configurazione non perfetta.

1
I comandi principali sono sul dorso del proiettore. Oltre all'accensione e al cambio di sorgente, abbiamo gli slider di regolazione dello zoom del keystone e l'accesso al menu delle impostazioni avanzate.

Sulla parte frontale troviamo, oltre alla lente di proiezione, le prese d'aria da tenere sempre libere da ostacoli, pena lo spegnimento del proiettore per il surriscaldamento. Lateralmente invece abbiamo il vano contenente il filtro dell'aria: anche qui la manutenzione periodica è importante, pena il trovarsi la lente di proiezione sporca. Nella parte posteriore si trovano infine i collegamenti alle sorgenti esterne.

Il menù delle impostazioni non è ricchissimo ma è più che sufficiente ad effettuare tutte le regolazioni del caso per un utilizzo ottimale: troviamo infatti i sottomenu relativi a luminosità e contrasto, nitidezza delle immagini e il più importante, quello della temperatura colore e della regolazione dei singoli colori primari RGB.

È importante incominciare con il corretto bilanciamento dei colori, anche se la regolazione iniziale "della fabbrica" è più che soddisfacente; si possono comunque ottenere dei risultati molto migliori investendo una decina di minuti del nostro tempo, soprattutto considerando la superficie su cui andremo a proiettare le immagini.

"La scelta migliore sarebbe quella di un telo per proiettori, e sul sito Epson ne possiamo trovare uno da 80" di diagonale"

Ovviamente la scelta migliore sarebbe quella di un telo per proiettori, e sul sito Epson ne possiamo trovare uno da 80" di diagonale al "modico" prezzo di 517 euro. Sicuramente non per tutti, e nel caso in cui optiate per l'acquisto di un videoproiettore dovrete utilizzare una parete libera il più bianca possibile.

Il proiettore ha come risoluzione nativa un più che discreto 1280x800 con supporto a sorgenti in ingresso che spaziano dai 480p ai 1080p, dove interverrà lo scaler per ottimizzare le immagini alla risoluzione del nostro Epson.

4
Ecco il contenuto della confezione di vendita: proiettore, borsa per il trasporto e telecomando.

Abbiamo testato il proiettore sia con i film sia con una Xbox 360 e in entrambi i casi i risultati sono stati più che soddisfacenti: munitevi di un buon cavo HDMI e settate la risoluzione della console a 720p, così da non dover far intervenire lo scaler ed evitare qualunque lag.

La sensazione di velocità nei giochi di guida è perfettamente garantita nonostante le dimensioni imponenti della superficie proiettata, e i colori sono molto pieni con un buon contrasto soprattutto nelle situazioni luminose. In quelle più buie invece c'è da segnalare che il punto di nero non è molto soddisfacente in quanto si limita ad essere un grigio molto scuro.

Da notare l'importanza di utilizzo del cavo HDMI, in quanto con il composito i risultati sono stati meno soddisfacenti con bordi più scalettati e colori meno definiti. Abbiamo tralasciato finora di menzionare il telecomando, che è presente nella confezione. Dotato di tutte le funzioni necessarie al funzionamento del processore, diventa decisivo nel momento in cui andremo a utilizzare l'Epson EHTW480 in modalità USB Display.

Questa ci permette di visualizzare il nostro desktop in proiezione e fin qui nessuna novità, ma il bello è che il telecomando diventa protagonista andando a emulare il mouse sia nello spostamento tramite i tasti direzionali sia per quanto riguarda i click col tasto sinistro e destro del mouse. Una funzione comodissima in caso di streaming di media dal nostro PC, evitandoci di doverci alzare dal divano.

"I costi di manutenzione si aggirano sui 20-30 euro all'anno, un valore più che sopportabile"

I costi di manutenzione, da sempre tallone d'Achille dei proiettori, fortunatamente non sono esagerati: i prezzi direttamente dal sito Epson suggeriscono 178 euro per la sostituzione della lampada e considerando le 5000 ore di durata e l'utilizzo medio che abbiamo previsto all'inizio dell'articolo, questo porta a un costo di circa 20-30 euro all'anno, più che sopportabile.

L'Epson EHTW480 è venduto a un prezzo di circa 600 euro: considerando la versatilità del prodotto, le buone doti sia per la riproduzione di contenuti multimediali sia per i videogiochi, nonché la buona configurazione di serie, il conto non risulta troppo salato.

Di contro i neri non troppo profondi e una risoluzione non esagerata potrebbero farvi desistere da un acquisto diverso dal solito ma comunque da tenere in considerazione, sopratutto se non siete degli hardcore gamer con la mania per la risoluzione assoluta e con a disposizione una parete grande su cui proiettare a dimensioni di tutto rispetto i vostri giochi.

7 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (5)

Riguardo l'autore

Marco Ballabio

Marco Ballabio

Redattore

Adepto spirituale del Pastore fin dai tempi di TGM, è sempre alla ricerca dell’ultimo pezzo per completare il suo PC definitivo. Impresa, come quella di Dylan Dog e del suo galeone, infinita.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Borderlands 3 contiene un easter egg dedicato a Futurama

I riferimenti alla cultura pop abbondano nel gioco.

World War Z: svelati i contenuti gratuiti della seconda stagione

Modalità orda, PvE cross-play e molto altro.

L'action strategico John Wick Hex ha una data di uscita per PC

Il gioco sarà disponibile in esclusiva su Epic Games Store.

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza