Nintendo: il 3DS non è più venduto in perdita

Ottimi i resoconti finanziari della compagnia.

Nintendo ha svelato che, a partire da oggi, non venderà più in perdita il 3DS.

La compagnia ha venduto 1.860.000 3DS tra aprile e giugno, oltre un milione in più di quante non ne siano state commercializzate durante lo stesso periodo del 2011, raggiungendo quota 19 milioni di unità.

"I profitti legati al Nintendo 3DS stanno crescendo", si legge non a caso in una nota del produttore.

Anche il software ha reagito bene negli ultimi tre mesi: con 7.39 milioni venduti nel trimestre appena trascorso, registrando un +4.53 milioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, i giochi in circolazione sono ora 52.81 milioni.

Il Wii è calato nettamente: solo 710.000 unità sono state vendute negli ultimi tre mesi, portando le vendite globali a un comunque impressionante 96.56 milioni.

Nel complesso, Nintendo ha perso 17.2 miliardi di yen (circa €150 milioni), in miglioramento rispetto ai 25.5 miliardi di passivo registrati nello stesso periodo del 2011.

1

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza