Activision: "cattiva nomea" dei casual game colpa di Zynga

Il co-fondatore del publisher californiano ci va giù duro.

Se sparare su Zynga fosse una disciplina olimpica, sarebbero tantissimi i publisher pronti a contendersi una medaglia, almeno a giudicare dall'ultimo, terribile mese della compagnia dedita al casual gaming.

Activision non si è sottratta al gustoso sport, accusando Zynga di aver dato una "cattiva nomea" all'intero movimento dei giochi per tutti palati e per ogni età.

"Dieci anni fa", ha spiegato il co-fondatore di Activision e creatore di Pitfall David Crane, "tutti giocavano a questo tipo di titoli e ora tutti hanno dimenticato che esistevano solo perché ora li trovano sui cellulari".

"Sento di aver creato sempre e solo casual game. Faccio giochi per persone che vogliono divertirsi e godere dei giochi a ogni livello. Se aveste chiesto a qualcuno una definizione di casual game un paio di anni fa, probabilmente vi sarebbe stato indicato Angry Birds; ora vi parlerebbero di Farmville".

Pertanto, c'è stata una fusione tra social e casual game, e la colpa è "di questi giochi Zynga e simil-Zynga che hanno dato una cattiva nomea al mercato dei 'casual'".

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza