Sony lavora alla riduzione dei costi di produzione di PS Vita

Ma non ci saranno tagli nel 2012.

Sony sta lavorando per ridurre i costi di produzione di PlayStation Vita, in modo da abbassare il prezzo della console nei negozi, ma questo non porterà ad alcun 'risultato' quest'anno.

Niente taglio di prezzo a breve, insomma, come ha confermato Shuhei Yoshida, boss di Sony Worldwide Studios, ai microfoni di Eurogamer durante la Gamescom 2012.

"La gente ama le cose gratuite o economiche", ha spiegato il giapponese, per cui il publisher punta principalmente a commercializzare bundle che aumentino il valore della console, come quello che vedrà protagonista LittleBigPlanet PS Vita a settembre. "Naturalmente, la riduzione dei costi è una delle aree in cui i nostri ingegneri sono più attivi. Ma abbiamo lanciato la piattaforma solo quest'anno, ci serve ancora del tempo per attuarla".

Per quanto riguarda i giochi, uno dei problemi del post-release della nuova console Sony, Yoshida ha confermato che "è questo il punto su cui siamo più concentrati. Il modo migliore per realizzare il potenziale di PS Vita è rilasciare più contenuti".

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza