Il director Atsushi Inaba ha definito "il più grande fallimento di Platinum finora" la versione PlayStation 3 di Bayonetta, che SEGA ha a suo tempo affidato a una software house esterna.

"Il più grande fallimento di Platinum finora, quello che davvero ti resta in mente, è quel port", ha spiegato Inaba a EDGE. "A quel tempo non sapevamo bene come sviluppare su PS3 e se ci saremmo riusciti".

"Ma guardando al risultato, e specialmente per com'è arrivato il gioco ai consumatori, penso sia stato il nostro più grande fallimento".

La versione PS3 soffriva di problemi di frame-rate e di controlli, risolti poi addirittura da Sony in prima persona.

"Quel fallimento non è andato sprecato. Abbiamo imparato che bisogna prendersi la responsabilità di tutto, quindi Vanquish l'abbiamo sviluppato in-house per entrambe le versioni".

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Altri articoli da Paolo Sirio