Il multiplayer non danneggerà The Last of Us.

Ne è convinta Naughty Dog, che per bocca del community man Arne Meyer ha spiegato al PlayStation Blog come "abbiamo sempre team separati che lavorano su componenti diverse, in modo che possiamo essere completamente concentrati su multiplayer e single-player per portarli ai nostri standard".

"E siamo fiduciosi che il multiplayer brillerà di luce propria. Se le modalità multiplayer sembrassero appiccicate all'ultimo momento, non le aggiungeremo".

Inoltre, "l'MP non ha mai tolto risorse dal SP dei nostri giochi, abbiamo sempre avuto team separati e risorse separate. La gente che lavora alla campagna single-player ha sempre avuto le risorse e il supporto per completare quella porzione del gioco con la propria visione".

The Last of Us sarà disponibile a maggio solo per PS3.

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.