Indiegamer #23 - articolo

Alla scoperta di Axiom Verge, Underrail, Stasis e Hartacon Tactics.

Axiom Verge

Fin da una prima occhiata risulta evidente che il Metroid di Nintendo ha avuto una forte influenza su Axiom Verge, il platform d'azione che Tom Happ sta sviluppando, occupandosi direttamente di codice, grafica e musica.

Metroid non è però il solo ispiratore: anche titoli come Blaster Master, Bionic Commando, Rygar, Cave Story e Castlevania hanno dato il loro contributo, mentre dal punto di vista estetico sono chiari i rimandi ad una grafica in stile NES, con pochi colori e pixel ben in evidenza, sebbene in alcuni casi appare più evoluta.

Come nei titoli a cui si richiama, in Axiom Verge azione ed esplorazione sono i punti focali del gameplay, che si dipana in una serie di livelli labirintici dall'atmosfera cupa e sci-fi, per un totale di circa otto ore di gioco, a seconda di quanto si vorrà esplorare.

"In Axiom Verge azione ed esplorazione sono i punti focali del gameplay"

Notevole il numero delle armi a disposizione, una ventina, ognuna con i propri upgrade, e di oggetti e power-up, oltre sessanta, nascosti in varie parti del mondo di gioco. Grandi boss alieni, passaggi segreti, trappole e nemici a volontà: tutto questo arriverà nel Q3 2013 su PC tramite Steam e XBLIG, a un prezzo non ancora definito.

Underrail

La trama ricorda molto quella di Metro 2033: da quando la superficie della terra è diventata ormai inabitabile, quel che resta dell'Umanità si è rifugiato nel sottosuolo, all'interno delle gallerie della metropolitana, dividendosi in tante piccole stazioni-stato, spesso in lotta fra loro.

3
Stazioni militari ben difese saranno all'ordine del giorno, in Underrail.

A differenza del titolo di 4A Games, però, non abbiamo a che fare con un FPS: Underrail è un RPG isometrico ispirato a classici come Fallout, Arcanum e Neverwinter Nights, con un sapore fantascientifico alla System Shock 2.

Il gameplay pone una forte enfasi sulla personalizzazione e sulla possibilità di scegliere liberamente il proprio stile di gioco. Il nostro alter ego avrà un'ampia gamma di possibili caratterizzazioni tramite statistiche, skill ed equipaggiamento, esaltato ancor più da un sistema di crafting piuttosto elaborato che consente anche di estrarre sostanze dagli organi delle creature uccise.

"La trama ricorda quella di Metro 2033 ma l'impostazione è quella di classici quali Fallout, Arcanum e Neverwinter Nights"

Il sistema di combattimento sarà a turni e farà uso, oltre che di armi da fuoco e granate, anche di scudi energetici e poteri psionici, in ambienti che spaziano dalle città agli edifici abbandonati, fino a caverne naturali da esplorare e piene di creature poco raccomandabili.

Per il finanziamento dello sviluppo gli Stygian Software non si sono rivolti a Kickstarter o Indiegogo, come fanno in tanti, ma hanno preferito proporre la prevendita del gioco tramite siti di digital delivery quali Desura, specializzato in titoli indie, e Gamersgate. Chiunque effettuerà il pre-ordine riceverà subito la versione alpha e i successivi aggiornamenti, con la possibilità di contribuire all'evoluzione del gioco con suggerimenti e segnalazioni.

È disponibile anche una versione alpha demo gratuita, ma ha ormai diversi mesi sulle spalle e da allora sono stati fatti diversi cambiamenti. Underrail è previsto su PC Windows nella seconda metà di quest'anno.

Stasis

Stasis è un'avventura grafica dalle meccaniche tradizionali, con luoghi da esplorare, puzzle da risolvere, personaggi con cui parlare e oggetti da raccogliere. Lo fa però scegliendo una visuale isometrica, inquadratura utilizzata raramente in questo genere di giochi e vista anni fa nell'apprezzato, anche se poco fortunato commercialmente, Sanitarium.

Con quest'ultimo non condivide solo l'inquadratura ma anche il gusto per le ambientazioni inquietanti, cupe e disturbanti: John Maracheck, nel risvegliarsi dopo un misterioso incidente, si trova disorientato, confuso, in un ambiente che stenta a riconoscere e senza sapere che fine ha fatto la sua famiglia.

"Stasis è un'avventura grafica dalle meccaniche tradizionali che ricorda Sanitarium"

L'intera vicenda si svolge all'interno di quella che sembra una struttura di ricerca abbandonata, in cui il buon John si trova intrappolato e dove scoprirà fino a quali livelli di orrore può spingersi l'umanità.

Una data anche approssimativa di uscita non è stata stabilita, per cui non si può far altro che ipotizzarne l'arrivo entro la fine dell'anno.

Hartacon Tactics

Daniele Messina è lo sviluppatore dietro Hartacon Tactics, un GDR tattico multiplayer di chiara ispirazione orientale, sia nell'estetica che nel gameplay. È stato realizzato da zero un engine grafico isometrico bidimensionale mentre per la grafica, davvero piacevole e ben fatta, è stato ingaggiato un giovane illustratore americano.

Il gioco non nasconde la forte ispirazione di titoli come Disgaea e Final fantasy Tactics, e come questi ultimi propone un sistema di combattimento a turni e un aspetto RPG classico con otto classi di personaggi tra cui scegliere e la possibilità di controllarne l'evoluzione agendo sulle statistiche e sulle skill.

"Hartacon Tactics è un GDR tattico multiplayer di chiara ispirazione orientale, sia nell'estetica che nel gameplay"

Tutto ciò che potete vedere nel filmato è rigorosamente work in progress, soprattutto per quanto riguarda gli sprite dei personaggi, non definitivi e ripresi da Disgaea. A questo proposito è stata lanciata una campagna fondi che dovrebbe permettere l'assunzione di un artista 3D per realizzare modelli e animazioni che saranno alla base degli sprite definitivi, oltre ad essere un punto di partenza per un'eventuale nuova versione interamente poligonale.

È interessante la volontà degli autori di coinvolgere gli appassionati rilasciando l'editor delle mappe, in modo tale che chiunque possa cimentarsi nella loro realizzazione seguendo determinate regole, per poi inviarle agli autori del gioco che le valuteranno e, se apprezzate, le inseriranno nel gioco completo.

L'uscita non è stata ancora stabilita ma è certo il suo arrivo su XBLIG con un successivo porting per PC e, se dovesse avere un buon successo, anche su Android e iOS.

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Elio Cossu

Elio Cossu

Redattore

Morso da un C64 radioattivo in tenera età, si trasforma lentamente in un videogiocatore accanito e nerd di un certo livello. Lo si trova spesso a frugare tra i giochi indie alla ricerca di qualche perla nascosta.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza