Nel corso dei titoli della serie Grand Theft Auto, Rockstar ci ha fatto viaggiare ed esplorare epoche differenti: Grand Theft Auto III e IV si svolgono in epoca moderna, mentre Grand Theft Auto: Vice City si svolge negli anni '80 e Grand Theft Auto : San Andreas negli anni '90.

Inoltre, Red Dead Redemption, pur non appartenendo alla serie, per certi versi ne ricalca le meccaniche, e può essere visto come un Grand Theft Auto del West.

E vista questa disinvoltura di Rockstar a viaggiare indietro nel tempo, chissà quali sono le possibilità che un giorno percorra un altra strada e ci proponga un Grand Theft Auto ambientato nel futuro? Questa la curiosità del sito francese Ecrans, che Dan Houser, vice presidente e direttore creativo di Rockstar, è stato ben felice di soddisfare.

"Sarebbe una cosa che potremmo fare solo una volta trovata l'idea giusta - ha dichiarato Houser - uno dei nostri punti di forza è la coerenza del mondo di gioco. Forse non saremo i migliori scrittori del mondo, ma sappiamo come scrivere un gioco."

1
Magari eh?

"Quando abbiamo deciso di fare un western, è stato perché abbiamo capito che aveva qualcosa da dire. Non abbiamo alcun interesse ad affrontare la fantascienza solo per aver macchine volanti e pistole laser. I migliori racconti di fantascienza sono quelli che parlano della condizione umana. Anche se questa idea è molto allettante e, per definizione, tutto è possibile in un videogioco, al momento ci manca l'elemento essenziale:. Un buon motivo"

Voi che ne dite di un Grand Theft Auto futurista? Troppo fuori contesto? O lo comprereste a scatola chiusa?

Riguardo l'autore

Lorenzo Fantoni

Lorenzo Fantoni

Redattore

Dentro un rugbista di 110kg dedito agli stravizi, batte il cuore di nerd vecchio stampo con lo sguardo perennemente abbronzato da uno schermo, anche d'estate.