Capcom pensa ad un reboot per Resident Evil

Masachika Kawata ha in mente un titolo free roaming.

Intervistati su ciò che li attende dopo il lancio console di Revelations, gli sviluppatori di Capcom non eliminano a priori la possibilità che Resident Evil subisca un reboot dopo 17 anni di onorata carriera.

A dirlo è stato Masachika Kawata, producer di Resident Evil: Revelations, che ha iniziato a considerare la cosa dopo le i voti altalenanti di Resident Evil 6, sostenendo che è stata presa in considerazione anche l'opzione open world.

"Se scegliamo l'open world dobbiamo preservare l'essenza di Resident Evil e ciò che lo rende appetibile ai fan, rendendolo allo stesso tempo accessibile a nuovi giocatori. L'idea di un piccolo reboot è quasi implicita nel concetto di portare la serie a funzionare con un gameplay aperto. Ma questa è solo la mia opinione personale".

1
Reboot, sì o no?

"Prima di attuare un cambiamento del genere bisogna prendere moltissime decisioni, ma è qualcosa che... beh c'è la possibilità".

Vai ai commenti (20)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Lorenzo Fantoni

Lorenzo Fantoni

Redattore

Dentro un rugbista di 110kg dedito agli stravizi, batte il cuore di nerd vecchio stampo con lo sguardo perennemente abbronzato da uno schermo, anche d'estate.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (20)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza