CD Projekt presenta il nuovo motore REDengine 3

E ci scappa anche un'immagine... The Witcher 3?

CD Projekt RED ha presentato la nuova versione del suo REDengine, motore di gioco che ha esordito con The Witcher 2.

Il motore è stato creato appositamente per la creazione di GDR con vaste ambientazioni aperte ed è dotato di strumenti utili alla creazione di storie non lineari in grado di essere influenzate dalle scelte fatte dai giocatori.

"Se guardiamo ai giochi di ruolo di oggi, riscontriamo due approcci: uno che punta sulla storia ma limita il mondo di gioco, e uno che fa il contrario mettendo a disposizione vasti scenari aperti ma limitando e semplificando la storia. Con REDengine 3 abbiamo unito gli aspetti positivi dei due approcci, creando un ambiente aperto con una storia complessa e più ramificazioni possibili", ha detto Adam Badowski, Managing Director di CD Projekt RED.

Il titolo che viene indicato come miglior esempio della nuova tecnologia è Cyberpunk 2077, ma probabilmente The Witcher 3 non viene menzionato perché non ancora annunciato ufficialmente.

Il motore è già predisposto per supportare le console next-gen e, a detta di CD Projekt RED, riduce la barriera tra i filmati in CG e le sequenze generate in tempo reale. Inoltre, la società dichiara che "i nuovi sistemi di animazione facciale incorporati nel motore permettono di ricreare una vasta gamma di espressioni e scene di qualità cinematografica".

A questo punto, bisogna solo attendere che CD Projekt RED ci mostri qualcosa dei due progetti in fase di sviluppo. Il secondo gioco, con tutta probabilità The Witcher 3, verrà presentato tra appena 4 giorni.

a

Vai ai commenti (16)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Emiliano Baglioni

Emiliano Baglioni

Redattore

Emiliano si affaccia al mondo dei videogiochi all’epoca del Vic 20. Vive la sua storia di giocatore pensando che prima o poi crescerà e mollerà il joypad, ma non abbandona mai la sua passione, che riesce in qualche modo misterioso a conciliare con tutto il resto.

Contenuti correlati o recenti

Come è nata la Night City di Cyberpunk 2077? Ce lo spiega CD Projekt RED

Marthe Jonkers, Concept Art Coordinator dello studio, rivela il processo creativo dietro la città che fa da sfondo al gioco.

The Surge 2 si mostra nel trailer di lancio con i suoi brutali combattimenti

Il titolo di Deck13 sta per arrivare su PC e console.

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (16)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza