Secondo Naughty Dog, The Last of Us sfrutta tutto il potenziale che PlayStation 3 ha da offrire grazie a uno sviluppo ottimale che ha messo a frutto quanto appreso durante la realizzazione della serie Uncharted.

"All'inizio del ciclo di vita di una console non si ha idea del potenziale che è possibile sfruttare", ha spiegato il game designer Jacob Minkoff. "Il primo Uncharted sfruttava probabilmente il 30% delle capacità della console, gli altri ancora di più ma non il massimo".

"Con The Last of Us siamo arrivati ai limiti, ormai conosciamo molto bene il sistema e fin dove possiamo spingerlo".

Anche se le nuove console disporranno di molto più potenziale, Minkoff avverte che nel primo periodo sarà necessaria una nuova fase di studio per padroneggiare il nuovo hardware e arrivare a sfruttarlo in maniera accettabile.

Riguardo l'autore

Emiliano Baglioni

Emiliano Baglioni

Redattore

Emiliano si affaccia al mondo dei videogiochi all’epoca del Vic 20. Vive la sua storia di giocatore pensando che prima o poi crescerà e mollerà il joypad, ma non abbandona mai la sua passione, che riesce in qualche modo misterioso a conciliare con tutto il resto.