Nintendo guadagna nonostante le scarse vendite del Wii U

Nessuna sorpresa dalle vendite del 3DS.

Le vendite del Wii U non sono andate come previste dal periodo natalizio ad oggi.

Nintendo ha infatti comunicato che dalle vacanze sono state vendute solo 390.000 unità della nuova console e questo l'ha spinta a rivedere le previsioni per l'anno fiscale, in ribasso a 3.45 milioni.

L'obiettivo annunciato in passato era di 5.5 milioni per fine marzo 2013, già rivisto a 4 milioni in gennaio.

La Grande N attribuisce questo calo al rinvio di Pikmin 3 e Game & Wario, in origine previsti come titoli di lancio e poi rinviati a data da destinarsi. Ciononostante, la compagnia non ha registrato un nuovo passivo (anzi, si parla di entrate per 7 miliardi di Yen) grazie al cambio favorevole.

13.42 milioni di giochi per Wii U sono stati venduti, incluse le copie bundle di Nintendo Land (2.6 milioni) e New Super Mario Bros. U (2.15 milioni).

31.09 milioni di 3DS sono stati intanto piazzati in tutto il mondo, con vendite software per 95 milioni.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza