David Cage: "non creo in risposta alle critiche"

Che ne sarà del feedback post-Heavy Rain, allora?

David Cage è forse il nuovo Peter Molyneux?

Su questo non ci pronunciamo ancora, ma è certo che il CEO nonché writer di Quantic Dream ha una dichiarazione interessante ogni giorno per la stampa, per i fan e per i detrattori.

Interrogato sullo sviluppo di Beyond: Two Souls da Kotaku, che intendeva scoprire in quali campi fosse stato usato di più il feedback seguito al lancio di Heavy Rain, Cage ha risposto come segue.

"Non crei mai in reazione alle critiche, altrimenti fai un prodotto".

"Io non sto creando prodotti", ha aggiunto l'autore di Fahrenheit. "Sto provando a creare esperienze. Provo ad essere sincero in ciò che faccio. Sì, abbiamo sentito un sacco di cose buone. Alcune cattive. Bene, andiamo avanti. Proviamo a fare qualcosa di meglio per la prossima volta e forse qualcos'altro di totalmente diverso".

Vai ai commenti (5)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza