World of Warcraft: crollano gli abbonamenti

E Skylanders: Giants è il più venduto in occidente, se si contano i pupazzetti.

Nel suo ultimo report finanziario Activision ha annunciato che World of Warcraft ha visto diminuire di ben 1.3 milioni il numero di abbonati mensili.

Con i suoi 8.3 milioni di abbonati rimane di gran lunga il gioco con abbonamento più famoso e redditizio, ma il crollo rimane comunque piuttosto evidente. Bobby Kotick, il CEO di Activision-Blizzard ha affermato che il maggior numero di queste perdite è stato registrato nel mercato orinentale, anche se gli abbonati sono diminuiti anche in occidente.

Starcraft 2 Heart of the Swarm ha invece piazzato 1.1 milioni di copie in pochi mesi.

Kotick ha inoltre rivelato che il gioco che ha generato più soldi in occidente è stato Skylanders: Giants che ha sopravanzato Call of Duty: Black Ops II. Ovviamente se nel conteggio si contano gli enormi guadagni legati alla vendita dei pupazzetti di plastica.

Il publisher ha rivelato che i suoi guadagni sono aumentati rispoetto allo stesso periodo dell'anno precedente, passando da 1.17 a 1.32 miliardi di dollari.

1

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Contenuti correlati o recenti

Kingdom Under Fire 2 arriverà in occidente nel mese di novembre

Il gioco che unisce MMORPG e RTS arriverà su PC attraverso diversi store digitali.

World of Warcraft Classic: facciamo un tuffo nel passato assieme ai membri del team originale di WoW

Un nuovo interessante filmato ci permette di ripercorrere il viale dei ricordi.

Articoli correlati...

Black Desert per PS4 ha una data di uscita

L'MMO di Pearl Abyss in arrivo anche sulla console di Sony.

The Elder Scrolls Online: Elsweyr, l'avventura tabletop di Bethesda è stata rimossa per plagio

Parti della storia sarebbero state prese da un modulo di avventura di Dungeons & Dragons.

Rare sta lavorando a una nuova IP next-gen che piacerà a chi apprezza giochi come Sea of Thieves?

La storica software house potrebbe continuare sulla strada dei game as service.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza