Ci siamo: tra poche ore Sony tornerà a parlare direttamente di PlayStation 4 mostrando nuovi giochi e, si spera, fornendo le risposte ad alcune fondamentali domande.

Quanto costerà la console? Quando verrà distribuita? Che aspetto avrà? Sony non ha sciolto questi nodi durante la presentazione di PlayStation 4 avvenuta lo scorso febbraio. È probabile che stanotte avremo le risposte a queste domande, insieme ai primi dettagli come ad esempio i bundle previsti.

Storicamente l'Europa è sempre stato l'ultimo continente nei piani di distribuzione di Sony, e il presidente Shuhei Yoshida non ha potuto promettere che non sarà così anche con PS4. Una pubblicità comparsa di recente sembra però confermare che la console arriverà nel vecchio continente durante il 2013, per non parlare dei martellanti spot comparsi durante la finale di Champions League.

La pubblicità comparsa sul quotidiano recita: “Quest'anno, una nuova generazione varcherà i confini del gioco. Quest'anno i giocatori diventeranno leggende. PlayStation 4. In arrivo nel 2013."

Giochi usati e always-online

Yoshida ha dichiarato chiaramente a Eurogamer che "i giochi usati potranno essere utilizzati su PS4”, ma la dichiarazione non esclude complicazioni come quelle recentemente confermate da Microsoft per Xbox One. Stessa cosa per l'always-online: Sony ha smentito che la console dovrà essere perennemente connessa alla rete per funzionare, ma ancora non conosciamo i dettagli. Yoshida ha detto a Eurogamer che sarà possibile "andare totalmente offline" mentre si giocherà con PS4, ma anche che “potreste voler tenere collegata la console".

Microsoft ha detto che Xbox One deve connettersi a internet almeno una volta ogni 24 ore, anche nel caso di titoli single-player. Questo sistema sfugge tecnicamente alla definizione di always-online, quindi c'è ancora la possibilità che Sony faccia qualcosa di simile.

Il colosso giapponese terrà sicuramente d'occhio le difficoltà di Microsoft in merito, e se dovesse avere piani simili farà di tutto per rivelarli il più tardi possibile.

Detto ciò, alcuni dirigenti di Sony hanno risposto positivamente alla campagna #PS4NoDRM, volta a convincere la compagnia a non imporre restrizioni sul mercato dei videogiochi usati. Nessuno ha fatto promesse, ma Sony ha dimostrato di aver recepito il messaggio e di essere almeno disposta a valutare un metodo diverso o di non alterare niente da questo punto di vista.

Sarebbe una vittoria molto netta a livello di immagine, e Sony ha capitalizzato velocemente sulla frustrazione dei giocatori delusi dall'immagine di macchina multimediale data da Microsoft a Xbox One.

"La cosa più importante da capire è che PS4 è una console per videogiochi rivolta ai videogiocatori”, ha spiegato Kaz Hirai . "Se ignoriamo ciò, non comprendiamo l'obiettivo della console. La formula ha funzionato con tutte e quattro le nostre console, compresa PS3."

Speriamo che Sony non decida di cambiare rotta all'ultimo.

I giochi

I titoli per PlayStation 4 saranno di tutti i generi e prezzi. Abbiamo già avuto conferma dello sviluppo di giochi free-to-play, MMO e indie. Come per Xbox One, ogni gioco sarà disponibile anche tramite download . I prodotti ad alto budget comprendono Killzone: Shadow Fall, Driveclub e inFAMOUS: Second Son, oltre al nuovo progetto di Media Molecule basato sul Move.

Ora che The Last of Us è ormai finito e prossimo all'uscita, potremmo anche scoprire su cosa abbia lavorato finora il secondo team di Naughy Dog dopo Uncharted 3 - preparatevi per il ritorno di Nolan North con Uncharted 4. L'altro grosso studio concentrato sulla narrativa, Quantic Dream, potrebbe invece non sbilanciarsi sui progetti per PS4, visto che all'uscita di Beyond: Two Souls manca ancora qualche mese. Lo studio diretto da David Cage è comunque già al lavoro su un titolo per PS4.

Molti anche i titoli già confermati da sviluppatori third-party. Bungie ha annunciato contenuti esclusivi per PS4 del suo ambizioso Destiny, e altri titoli di rilievo includono Call of Duty: Ghosts di Activision, Battlefield 4 di EA, nonché Assassin's Creed 4: Black Flag e Watch Dogs di Ubisoft.

Poche speranze invece per i perennemente rinviati The Last Guardian e Agent, la fumosa esclusiva di Rockstar per PlayStation. Sinceramente non ci aspettiamo di vederli.

A tenere alta la bandiera per gli sviluppatori indie troveremo Primal Carnage: Genesis, l'FPS free-to-play Blacklight: Retribution e il surreale sandbox 2D Hohokum.

In termini di retrocompatibilità, almeno alcuni titoli PlayStation 3 saranno disponibili per lo streaming su PS4, anche se Sony non ha ancora fornito dettagli su prezzi e giochi disponibili. Giochi PSN current-gen e salvataggi non potranno essere trasferiti.

La console

L'architettura simile a quella di un PC e i succosi 8GB di RAM di PS4 hanno già fatto esprimere positivamente diversi sviluppatori. Il controller, oltre a sembrare più comodo da utilizzare, include anche una serie di nuove funzioni: sul retro è presente un touch pad, e il tasto Share permette di registrare senza sforzo delle sequenze di gameplay. L'interfaccia utente permette poi di visualizzare cosa stiano giocando i vostri amici.

Speriamo che all'E3 vengano mostrate ulteriori funzioni dell'hardware. Recentemente si è parlato della possibilità di cominciare a giocare dopo aver scaricato menu e primo livello di un gioco, mentre il resto del download procede in background. Altre funzioni user-friendly come questa sarebbero molto gradite.

Sony deve inoltre illustrare in dettaglio il "ruolo importante" che il PlayStation Plus dovrebbe avere su PS4. Il servizio al momento offre una buona selezione di giochi gratuiti per PS3 e PS Vita ogni mese, e una sua ulteriore espansione sarebbe più che benvenuta.

Quanti di questi argomenti verranno affrontati da Sony questa notte? A quali annunci eclatanti assisteremo? Se vorrete, potrete scoprirlo in diretta con noi.

Eurogamer trasmetterà infatti in diretta la conferenza di Sony, prevista alle 3 del mattino, con il commento e l'analisi dei nostri inviati e il supporto di tutto il team. Naturalmente siete invitati!

Riguardo l'autore

Tom Phillips

Tom Phillips

News Editor

Tom is Eurogamer's news editor. He writes lots of news, some of the puns and all the stealth Destiny articles.

Altri articoli da Tom Phillips