Allods Online: i Signori del Destino - review

Dalla Russia con traduzione…

Qualcuno potrebbe pensare "meglio tardi che mai", altri magari non ci speravano più. Arriva così, insieme a un'espansione ricca di nuovi contenuti, la versione localizzata nella nostra lingua di Allods Online. Ma di cosa stiamo parlando esattamente? Di un titolo appartenente alla categoria degli MMO free-to-play, ovvero senza canone mensile obbligatorio, uscito all'incirca tre anni fa. Durante questo periodo di tempo non ha mancato di sollevare qualche polemica oltre a una buona dose d'interesse, per colpa di quelle microtransazioni dal costo esageratamente alto. E per chi non ricordasse bene o per chi si fosse perso qualcosa negli anni, faremo un ripasso.

Allods Online ci porta sul pianeta Sarnaut, più precisamente nelle terra di un continente chiamato Yul, dove potremo decidere se schierarci al fianco dell'Impero o della Lega. E proprio da questo punto parte la creazione del nostro personaggio: la scelta ricadrà quindi su una delle due fazioni che si contendono il dominio dei territori di Yul, e successivamente potremo selezionare la razza e la classe di nostro gradimento.

Schierati con la Lega troveremo i Kaniani, una razza dalle fattezze umane che combatte per veder trionfare il bene e l'ordine. Al loro fianco ci sarà l'antica razza degli Elfi e gli instancabili e avventurieri Gibberling. La fazione opposta invece è L'Impero, di cui fanno parte i temibili Orchi, i Risorti, che hanno sconfitto la morte e sono tornati a camminare su Sarnaut, e infine gli Xadaganiani, che nonostante discendano dalla stessa razza madre dei Kaniani, mostrano profonde differenze con loro in conseguenza ad antichi eventi storici.

1
I suggerimenti ci aiuteranno a comprendere proprio tutto...

Compiuta la nostra scelta tra le due fazioni e le tre razze che le rappresentano, dovremmo decidere quale sarà il nostro ruolo su Sarnaut decidendo tra le nove possibili classi. Attenzione però, non tutte saranno disponibili e questo perché ognuna ha più o meno l'abilità di intraprendere un determinato cammino. Scegliamo dunque con estrema calma cosa vorremo essere da grandi.

"Allods Online ci porta sul pianeta Sarnaut, più precisamente nelle terra di un continente chiamato Yul"

Se ci piace il combattimento in mischia ed essere protetti da pesanti armature, la scelta del Guerriero è sicuramente quella che fa al caso nostro; se invece ci piacciono gli incantesimi ma non sappiamo rinunciare ad una buona protezione fisica, il Paladino saprà darci grandi soddisfazioni. Se vogliamo essere rapidi e furtivi dovremo scegliere l'Esploratore e le sue micidiali trappole oppure potremo optare per il Guardiano che, grazie a piccoli incantesimi, potrà intrappolare i nemici permettendo al suo compagno animale di sbranarli.

Per chi avesse fatto del prendersi cura del prossimo la propria vocazione, il Guaritore è sicuramente la scelta più azzeccata perché insieme alla protezione fornita dai canti del Bardo, le sue cure sono indispensabili alla sopravvivenza di ogni gruppo. Se invece la magia è la vostra passione fin da piccoli, non potrete fare a meno di scegliere tra i Maghi, capaci di padroneggiare con maestria ogni elemento, i Mistici, in grado di controllare il tempo e manipolare la mente o gli Invocatori, con le loro file di fedeli servitori non morti.

2
1. Ci stavamo chiedendo a cosa servisse la pergamena appena raccolta…

Noterete che ogni razza ha dei nomi differenti per le diverse classi ma non fatevi ingannare, perché corrispondo alle medesime anche nell'altra fazione. Dobbiamo inoltre dire che ogni classe ha le sue ragioni d'essere ed è ben studiata e bilanciata, oltre ad avere abilità interessanti. A dire il vero ci siamo lasciati affascinare dal Bardo, o meglio dalla sua versione appartenente alla razza Kaniana, vuoi per la nostalgia dei tempi andati di DaoC, vuoi per il fatto che impugna lo strumento come una dannata chitarra elettrica.

"Quello che abbiamo visto e analizzato fa sembrare Allods Online il classico MMO"

Quello che abbiamo visto e analizzato finora fa ovviamente sembrare Allods Online il classico massive multiplayer online e in effetti ne ha tutte le caratteristiche, dalla solita mole di missioni che ci accompagneranno e ci aiuteranno nel nostro percorso di crescita ai dungeon, fino alle cavalcature che ci permetteranno di viaggiare più velocemente che a piedi, o alla possibilità di crearci il nostro equipaggiamento. In pratica il classico MMO che apparentemente potrebbe assomigliare a una marea di altri titoli dello stesso genere.

Le cose però non stanno proprio così perché, anche se sono presenti molti aspetti dei più classici giochi di ruolo di massa, Allods Online ha la sua buona dose di peculiarità. La prima che salta subito all'occhio, una volta terminata la creazione del nostro personaggio, è la totale assenza di auto attacco, cosa al quale siamo ormai abituati da tempo immemore. Qui invece dovremo interagire costantemente con tastiera e mouse per poter attivare le abilità del nostro personaggio, pena una sonora quantità di mazzate dal primo animaletto ostile che ci si parerà davanti. Non temete né scoraggiatevi troppo presto, però: un pratico tutorial vi insegnerà a destreggiarvi in questa nuova situazione, introducendovi così anche alla storia.

3
Anche nella creazione del personaggio è tutto completamente tradotto. Noi abbiamo scelto lo Scaldo, e voi?

Un'altra interessante implementazione è la presenza di una sorta di pilota automatico, mediante il quale potremo raggiungere le locazioni menzionate nelle missioni senza dover comandare il personaggio. Per attivare la funzione basterà semplicemente cliccare sull'icona raffigurante un gomitolo di lana che apparirà davanti ai piedi del nostro alter-ego che, in automatico, raggiungerà la destinazione nel minor tempo possibile, risparmiandoci virtualmente qualche passo. Attenzione però, il nostro personaggio non combatterà da solo, quindi non cantate vittoria troppo presto: sarà sempre necessaria la vostra presenza davanti allo schermo per evitare una fine grama.

"Un'idea interessante è la possibilità di costruire una nave astrale per attaccare altre navi"

Un'ulteriore idea interessante è la possibilità/necessità di costruire una nave astrale la quale non solo ci permetterà di spostarci tra le varie zone di Allods, ma ci darà la possibilità di imbarcare un equipaggio e attaccare altre navi in divertenti e quanto mai singolari scontri PvP, facendoci sentire dei moderni pirati. Pronti all'arrembaggio!

Oltre a tutto quello che è stato detto finora, Allods Online porta con sé ulteriori novità, come la nuova espansione rilasciata ufficialmente in Italia il mese Chiamata "I Signori del Destino", va ad aggiungere nuovi contenuti per i giocatori di alto livello. Sarà dunque possibile approdare in otto nuove zone, o allodi, ognuna delle quali conterrà un nuovo dungeon stracolmo di mini boss e un boss finale che ci permetterà di completare l'allodo in questione, possibile solo tramite una perfetta sinergia del nostro gruppo.

4
Alcuni stralci di conversazione tradotta. Il lavoro svolto è enorme.

E se questo non fosse già abbastanza potremo partire per la terra dei misteriosi Tequani, tra giungle ed esotici villaggi dove troveremo anche la possibilità di partecipare a battaglie PvP in un'ambientazione del tutto nuova.

"È stata aggiunta una nuova locazione dove potremo prendere parte a tre nuovi raid PvE"

Oltre a ciò è stata aggiunta una nuova locazione dove potremo prendere parte a tre nuovi raid PvE, chiamata Ted's Pyramid, dove potremo trovare nuovi oggetti per rendere il nostro personaggio ancora più competitivo grazie anche all'innalzamento del livello massimo, portato ora a 55.

Se vi è piaciuto tutto quello che vi abbiamo illustrato e morite dalla voglia di correre a provarlo ma le lingue non sono il vostro forte, non dovete temere nulla perché gli sviluppatori hanno pensato anche a questo. Preceduta da un periodo di testing, ha infatti visto finalmente la luce la versione tutta italiana del gioco, con missioni, nomi e quant'altro completamente localizzato.

Chi volesse provare il titolo e toccarlo con mano è dunque libero di farlo senza vincoli, essendo offerto con la formula del free-to-play. I responsabili della localizzazione ci chiedono solo una cosa, ovvero di segnalare tempestivamente ogni singolo problema di traduzione o bug, in modo da rendere l'esperienza la migliore possibile.

6
La bella Ylenia, testimonial italiana di Allods Online.

La traduzione pare infatti che stia molto a cuore al team di sviluppo e si nota fin da subito che i testi delle conversazioni, i vari menù, le finestre contenenti gli aiuti e i suggerimenti sono tutti tradotti in maniera egregia. Gli errori presenti sono davvero pochi e mano a mano vengono sistemati grazie anche alle segnalazioni da parte dei giocatori. Pare quindi che le improbabili conversioni che finiscono solo per storpiare l'italico idioma, alle quali ormai da qualche anno siamo abituati, siano molto lontane e questo è decisamente un bene.

Un egregio lavoro di localizzazione però, per eccellere, ha bisogno anche di una buona dose di doppiatori in grado di regalare spessore alle conversazioni. Da qualche tempo pare che molti seguaci del "brrr rabbrividiamo" lanciato anni or sono da una giovane Marina Massironi abbiano fatto la loro comparsa negli studi di doppiaggio, pronti a rovinare un bel gioco con le loro performance vocali.

"Ha visto finalmente la luce la versione tutta italiana del gioco"

Per fortuna anche questa sciagura è stata scongiurata e il doppiaggio in Italiano è ben curato e piacevole da ascoltare, le conversazioni sono fedeli al testo scritto e non si perdono in terrificanti cantilene o nella monotonia più profonda. Il che è un bene, dato che 1uesti due fattori sono molto importanti, anche se molte volte vengono lasciati totalmente alla caso, rovinando il più delle volte quello che potrebbe essere un buon prodotto.

La localizzazione nella nostra lingua madre vuole essere un ulteriore tentativo di avvicinare agli MMO anche quella fetta di giocatori che ha problemi con le lingue straniere, quello zoccolo duro che ancora non vuole rinunciare alla comodità del proprio idioma. Se questa scelta sia giusta o sbagliata non sta a noi stabilirlo, sicuramente è un'ottima possibilità per avvicinarsi a un buon prodotto condito da meccaniche interessanti.

Il lavoro fatto e che ancora si sta svolgendo è mastodontico, visto che le parole da tradurre si aggiravano intorno al milione. La nuova espansione va ad aggiungere una notevole mole di nuovi contenuti a quelli già presenti, ampliando di molto le possibilità di divertimento ed esplorazione.

Detto questo, se in precedenza non avete mai avuto modo di provare Allods Online, vi consigliamo di porre rimedio cogliendo la palla anche solo per incontrare la versione digitale della bella Ylenia Baccaro, testimonial italiana per Allods Online, che sarà possibile assoldare come mercenario e compagna di avventure. Solo nel gioco, sia chiaro...

7 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Thomas Guidetti

Thomas Guidetti

Redattore

Borgomanerese di nascita, Gattinarese nel cuore. Uno zio malvagio ha rubato due braccia all'agricoltura regalandogli un Master System tanti anni fa.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Super Mario: il creatore Shigeru Miyamoto rivela come Topolino ha ispirato l'evoluzione della serie

Lo sviluppatore sorpreso del fatto che Mario fosse più conosciuto del personaggio Disney 30 anni fa.

AMD Big Navi con Radeon RX 6900 XT e 16 GB di vRAM: sono queste le specifiche reali?

Un insider avrebbe confermato le caratteristiche di due schede Navi 21 e Navi 22.

Devil May Cry 5 Special Edition non arriverà su PC e parte il review bombing su Steam

L'edizione è pensata solo per le console next-gen ma gli utenti non hanno preso bene la notizia.

Resident Evil Village protagonista al Tokyo Game Show 2020 con una presentazione di un'ora

Possiamo aspettarci tante novità sul titolo dall'evento giapponese.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza