L'E3 è finito da una settimana ed è giunto il momento di fermarsi un secondo, respirare e ripensare a tutto ciò che abbiamo visto in questi giorni. L'edizione 2013 verrà ricordata negli anni a venire principalmente per merito di Sony, che con un paio di colpi ben assestati ha messo Microsoft all'angolo, costringendo quest'ultima al clamoroso dietrofront di questi giorni.

Nintendo doveva invece approfittare della fiera di Los Angeles per rilanciare le ambizioni del Wii U puntando tutto sui suoi marchi più forti e riconoscibili, anche se molti dei giochi più attesi arriveranno solo nel 2014, come Smash Bros. e Mario Kart 8.

Ma abbandoniamo le discussioni relative all'hardware e parliamo piuttosto della fiera. Ecco i nostri pareri nellaforma di premi da assegnare ai giochi o gli eventi più meritevoli.

Miglior Conferenza: Microsoft

Nonostante i botti (ben confezionati) di Sony, la conferenza di Microsoft è stata quella che ci ha convinto di più. Il colosso americano ha scelto infatti di concentrare il suo show in un'ora densa di contenuti ma soprattutto di giochi spettacolari. Un evento che ha riportato alla mente quelli del passato, con pochi dati, quasi nessuna chiacchiera su servizi esterni e tanti filmati di gameplay, dalla qualità davvero assoluta. E se ancora non vi abbiamo convinto, basta dire che l'evento si è aperto con Kojima sul palco e chiuso con uno spettacolare trailer di Halo. Ah no, Titanfall è riuscito persino a rubare la chiusura a Master Chief, mostrandosi ufficialmente al mondo come promettente e spettacolare esclusiva temporale per Xbox One.

Candidati: Sony, Ubisoft, Electronic Arts

Sorpresa: Titanfall

Continuando a parlare di Titanfall, il gioco di Respawn Entertaiment è stato quello che ci ha più stupiti e impressionati. Electronic Arts è riuscita a mantenere il segreto fino a poche ore dalla fiera, catalizzando in questo modo l'attenzione dei presenti, eccitati da un comparto grafico da urlo, oltre che da un gameplay estremamente verticale, che si esalta una volta a bordo degli enormi mech. Non vediamo l'ora che esca.

Candidati: The Division, Mad Max, Yaiba: Ninja Gaiden Z

Miglior Hardware: Oculus Rift

Chi poteva immaginare che durante la fiera di presentazione di Xbox One e PlayStation 4, ci fosse qualcos'altro capace di attirare gli ingordi appetiti dei giornalisti presenti? Probabilmente nessuno, ma evidentemente perché nessuno aveva avuto modo di provare Oculus Rift. La periferica di realtà virtuale ha convinto tutti, dagli sviluppatori interessati a creare giochi compatibili con essa ai giornalisti, che ne vogliono immediatamente una. Pensate che il Silvestri sta già passando il tagliaerbe in giardino per prepararsi all'avvento dell'Oculus retina...

Candidati: Playstation 4, Xbox One, Nintendo 3DS, nVidia Shield

Miglior Plaftform: Super Mario 3D World

Si gioca in casa Nintendo che, con il solito Mario, strappa a una concorrenza agguerrita la palma di gioco di piattaforme più promettente di tutto l'E3. Ma non poteva che essere così, dato il nome che porta. Si dovrebbe infatti trattare di una sorta di mix tra il bellissimo Super Mario 3D Land per 3DS e il classico dei classici: Super Mario World. In altre parole, dicembre potrebbe non essere sufficientemente vicino.

Candidati: Puppeteer, Donkey Kong Tropical Freeze, Rayman Legends

Miglior Shooter: Titanfall

Dalle atmosfere colorate dei platform a quelle roventi degli shooter la distanza è tanta, ma se la si può superare con un jetpack o a bordo di un mech, la cosa diventa più semplice. Titanfall promette di essere lo shooter più adrenalinico di quest'anno, anche solo per la ventata di novità che sembra apportare a un genere piuttosto statico, nonostante gli enormi investimenti (e ricavi) che annualmente vengono fatti su questi giochi.

Candidati: Destiny, Battlefield 4, CoD Ghosts, Plants vs. Zombies: Garden Warfare

Miglior Multiplayer: Destiny

Il prossimo gioco dei Bungie, di tutti, è quello che pare offrire l'esperienza multiplayer più completa e meno canonica. Con una struttura che pare improntata a quella degli MMO, un mondo persistente da esplorare e la possibilità di interagire con altri giocatori nel raggiungimento di obiettivi comuni, la salvezza della Terra che ci propone Activision appare decisamente intrigante. In attesa, ovviamente, che gli sviluppatori di Bellevue si sbottonino un po' di più sul loro gioco alla Gamescom di Colonia.

Candidati: The Division, Titanfall, Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, Battlefield 4, Call of Duty: Ghosts

Miglior Gadget: The Witcher 3

L'E3 piace molto ai giornalisti anche perché solitamente vengono riempiti di gadget vari raffiguranti il marchio di questo o quell'altro prodotto. Nonostante la crisi si sia fatta sentire, anche quest'anno la fiera di Los Angeles ha consentito a qualche fortunato di portare a casa diverse cose interessanti. Alcuni publisher, infatti, hanno puntato sul valore, come le cuffie regalate da Wargaming o la statuetta in tiratura limitata degli Skylanders; altri invece hanno puntato sull'orgoglio, come la maglietta a tiratura limitata di Dark Souls 2 data a coloro in grado di battere il boss presente nella demo. Altri infine hanno fatto leva sull'originalità come il kit di sopravvivenza di The Division. A vincere è stata però CD Projekt, che ha abbinato alla maglietta di The Witcher 3 un codice per scaricare su GOG.com i primi due capitoli e soprattutto un puzzle da 1500 pezzi raffigurante Geralt. Anche perché non tutti quelli che sono andati a vedere il gioco lo hanno ottenuto.

Candidati: CD Projekt, Wargaming.net, Activision, Namco Bandai.

Miglior gioco di guida: Forza Motorsport 5

Praticamente ogni publisher aveva un gioco di guida da proporre in fiera. A spuntarla è stato il classico Forza Motorpost 5 che ha impressionato non tanto per la grafica fotorealistica al limite della rivista patinata e nemmeno per il motore fisico che promette di essere più rigoroso che mai, quanto per l'idea di proporre avversari artificiali che guideranno ispirandosi alle performance di giocatori reali e per l'eccezionale utilizzo dei force feedback contenuti all'interno del pad di Xbox One. Non sarà più necessario avere volante e pedaliera per avere l'impressione di essere su di una vera macchina.

Candidati: Gran Turismo 6, Need for Speed Rivals, The Crew, Drive Club

Miglior gioco d'azione: Watch Dogs

Ubisoft sembra aver trovato la formula magica per realizzare grandi giochi. Con Watch Dogs vuole capitalizzare l'esperienza di Assassin's Creed con la tecnologia, gli intrighi e le possibilità offerte dai giochi basati sulla licenza di Tom Clancy. Un mondo vasto, complesso, ricco di cose da fare e da scoprire: senza dubbio Watch Dogs è uno dei giochi più attesi da tutti i videogiocatori per questo Natale, anche perché arriverà praticamente su qualunque console e PC presenti sul mercato!

Candidati: Assassin's Creed IV, Bayonetta 2

Miglior GDR: The Witcher 3

Ecco arrivare l'altro pezzo da novanta della fiera, The Witcher 3. Il gioco dei CD Projekt RED ha sbaragliato tutti in fatto di profondità, dimensioni e grafica, lasciando intendere che le eccezionali doti narrative degli sviluppatori polacchi non si siano smussate nel frattempo e che andranno ad affiancare gli altri elementi per un'avventura che promette di essere davvero epica.

Candidati: Shin Megami Tensei IV, Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, Dark Souls 2, South Park

Miglior gioco: The Witcher 3

È straordinario come uno sviluppatore emergente e senza enormi budget sia riuscito a catalizzare l'attenzione della fiera più importante del settore. Ma fuori dalla porta di CD Projekt, fino alla chiusura, c'era una fila interminabile di persone, pronte a farsi offrire una birra dagli sviluppatori intenti a mostrare con orgoglio le loro fatiche. Un gioco enorme ed ispirato, costruito da un team piccolo ma entusiasta. Nel 2014 arriverà la fine di questa bellissima trilogia che ha consacrato Geralt di Rivia come uno dei personaggi più amati e riconosciuti dell'industria. The Witcher 3 è senza dubbio il gioco dell'E3 2013, siete avvisati.

Candidati: The Division, Titanfall, Destiny, Watch Dogs, Beyond: Due Anime, Total War: Rome II

Con questa veloce carrellata si chiude il nostro coverage da Los Angeles. Mancano ancora un paio di articoli che sono finiti in stand-by per colpa della canonica ripresa del settore che ha ripreso a fornire nuove recensioni, news e speciali dopo questa settimana di tregua. Quanti e quali giochi tra quelli appena citati sapranno mantenere le aspettative createsi in questi giorni non lo sappiamo, ma come al solito potrete seguire il loro sviluppo e la loro evoluzione su Eurogamer.it.

Quali sono invece stati i giochi che vi hanno impressionato maggiormente?

Giochi trattati in questo articolo

Mad Max

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.