Next-gen, EA ha risparmiato grazie al Frostbite

La tecnologia di DICE ha aiutato la transizione a PS4 e Xbox One.

Avere il Frostbite a guida della transizione da piattaforme current-gen a quelle di nuova generazione sta aiutando Electronic Arts a risparmiare tempo e denaro.

"Quando hai una tecnologia provata con strumenti che funzionano" e quando i team di sviluppo "sono tutti addestrati sullo stesso engine", "lo sviluppo diventa efficiente e a basso rischio", secondo Frank Gibeau.

"Investire prima e metterci delle risorse" sul motore firmato DICE "è stata una decisione fondamentale". Farlo "ha messo sotto stress altre parte del business perché molti dei nostri migliori elementi stavano lavorando sulla next-generation dietro le quinte. Ma è stato un grande punto di rottura per noi, sicuro".

Il presidente di EA Labels ha ribadito l'intenzione di non danneggiare troppo i conti dell'azienda a causa del passaggio alla nuova generazione di console, cosa che non è mai successa prima.

"Penso che nell'ultima transizione le nostre spese per l'R&D siano cresciute del 30%".

Vai ai commenti (5)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza