Nintendo condannata a risarcire Sony per 15 milioni di dollari

Arrivata la sentenza dopo due anni di processi.

Nintendo è stata condannata a pagare la cifra di 15 milioni di dollari all'ex ingegnere di Sony Seijiro Tomita, che pare sia stato in possesso di un brevetto originale utilizzato poi nella costruzione dello schermo 3D del Nintendo 3DS.

Nonostante ciò, Nintendo ha dichiarato che ricorrerà ancora una volta in appello (l'ultimo disponibile), per far valere le sue ragioni contro Sony e Tomita, che inizialmente aveva chiesto un risarcimento del valore di 30 milioni di dollari.

Vai ai commenti (23)

Riguardo l'autore

Manuel Stanislao

Manuel Stanislao

Redattore

Manuel muove i primi passi nel mondo videoludico all’età di 8 anni, dopo essere rimasto stregato dal NES del vicino di casa. Nel 2010 entra a far parte di JAVS, per poi approdare ad Eurogamer nel tardo 2011 grazie a un'ignota congiunzione astrale.

Contenuti correlati o recenti

Articolo | Returnal - prova

L'esclusiva di cui PS5 e tutta la "next-gen" avevano disperatamente bisogno?

Essenziale | NieR Replicant ver.1.22474487139 - recensione

Il ritorno di un classico d'autore, tra piccole sorprese e grandi novità.

MotoGP 21 - recensione

Attacco alla simulazione.

Articoli correlati...

Elite Dangerous: Odyssey ha finalmente una data di uscita ufficiale!

I comandanti di tutta la galassia sono avvisati.

PlayStation Plus Video Pass, Sony conferma il servizio in prova in Polonia

Ma attualmente non ci sono informazioni su altri paesi.

Battlefield 6 e Battlefield Mobile, ecco i primi dettagli svelati da DICE

Il team assicura che ulteriori informazioni verranno date presto.

Call of Duty: Warzone sarà supportato per molti anni

Infinity Ward ha grandi piani per il battle royale.

Commenti (23)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza