Guacamelee! Gold Edition - review

╔l no es un gallinero, Úl es un luchador!

Se siete alla ricerca di un videogioco spensierato ma non piatto, colorato ma non infantile, allora Guacamelee! potrebbe essere quello che fa per voi. Il gioco dei Drinkbox Studios, dopo aver riscosso un buon successo sulle piattaforme Sony (ma è sopratutto PlayStation Vita a ringraziare sentitamente), arriva anche su PC attraverso il sempiterno Steam e con qualche deliziosa novità.

Il succo rimane naturalmente invariato: Guacamelee! è un gioco d'esplorazione, di pugni, di sudore, di precisi salti di piattaforma in piattaforma e dai mille puzzle. In pratica è un gioco che è meglio non prendere sottogamba. E anche quello che molti chiamerebbero un esponente del genere "Metroidvania", ovvero un titolo dal gameplay molto simile ai capolavori (in versione 2D, please) di Nintendo e Konami, da cui questo neologismo prende vita.

Buon per noi che non si tratti di una becera copia. Guacamelee! può assomigliare ad altro ma nessuno dei suoi contendenti può vantare un'ambientazione tanto scoppiettante (come il chili a colazione?), e un sistema di combattimento così profondo e divertente.

1
La bellezza di alcune ambientazioni stride con la semplicità di altre.

Il folklore messicano ancora una volta aiuta una software house a fare un bel centro: è un'ambientazione che funziona ma che non sempre è facile gestire. Fortunatamente l'uso che ne fa Guacamelee! è a dir poco perfetto. Il Messico rivive in questo gioco nei colori accesissimi, nel suo ricco bestiario, nelle musiche che scoppiettano in sottofondo e salgono d'intensità laddove è necessario, nell'umorismo in cui è intrisa tutta l'avventura. E naturalmente nel suo personaggio principale, il luchador (a sorpresa) Juan Aguacate, pronto a tornare dalla terra dei morti con nuovi poteri e tanta voglia di salvare la sua amata.

"Grazie alla possibilità di attivare anti aliasing e risoluzioni stellari, l'impatto artistico diviene ancora più prorompente"

In questa Gold Edition, grazie alla possibilità di attivare anti aliasing e risoluzioni stellari, l'impatto artistico diviene ancora più prorompente. L'unico neo è nella basilarità grafica di certi elementi di sfondo, il cui look glamour a volte non sembra funzionare, ricordando sprazzi di giochi in flash. Ma che ci volete fare, il budget di Guacamelee! non è certo paragonabile a quello di altri mostri sacri del genere: da qualche parte si dovrà pur risparmiare ed è sicuramente meglio farlo nella grafica (seppur bellissima) che nel gameplay.

Guacamelee! è un bel gioco, concepito bene e dal punto di vista del gameplay disegnato ancora meglio. Lo si vede nella costruzione della grande mappa di gioco, piena di segreti, alcuni dei quali accessibili fin da subito e la maggior parte sbloccabili solo dopo aver guadagnato il potere giusto. Inoltre gli sviluppatori di Guacamelee! sono riusciti laddove molti falliscono, creando non solo ottime meccaniche ma anche situazioni che ne sanno sfruttare ed esaltare le funzionalità.

2
Il gioco è pensato per essere giocato con un pad ma con la tastiera ce la si può cavare egregiamente.

Non solo piattaforme (che in rari casi dovrete affrontare nei panni di un pollo), ma anche e soprattutto combattimenti. Il meglio di Guacamelee! è proprio nel pugno d'acciaio, nei calci volanti, nelle prese che permettono di lanciare i nemici dopo ogni combo andata a buon fine (mossa utilissima). Il sistema diventa più complesso una volta che sbloccherete la possibilità di passare dalla dimensione dei vivi a quella dei morti con la semplice pressione di un tasto, in modo da riuscire a colpire i nemici apparentemente immortali e a raggiungere zone altrimenti precluse.

"L'unico limite di Guacamelee! risiede nella mediocre longevità."

Guacamelee! non soffre di particolari difetti, l'unico suo limite risiede nella sua mediocre longevità. In sei ore con molta probabilità avrete portato a termine l'avventura di Juan Aguacate ma sarete comunque bel lontani dall'aver scoperto tutti i segreti che il gioco offre, nell'aver carpito la miriade di citazioni che nasconde. In queste sei ore Guacamelee! non rischia mai e poi mai di annoiare: è serrato e mantiene quest'ottimo ritmo fino all'ultimo combattimento.

Il gioco, nella sua versione Gold, permette anche di customizzare la maschera da luchador del protagonista e di scambiarla poi tramite Steam Workshop con quelle create dagli altri giocatori.

Se vi piace il genere, su PC difficilmente troverete di meglio.

8 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Francesco Serino

Francesco Serino

Redattore

Dopo aver diretto molte riviste del settore si ritrova scrittore collaborando con alcuni importanti quotidiani ma non dimenticando il giornalismo videoludico specializzato, settore nel quale ritorna grazie a Eurogamer.

Contenuti correlati o recenti

Horizon Forbidden West ha un nuovo spettacolare trailer dedicato alla storia

L'epopea di Aloy continua nell'attesissimo Horizon Forbidden West.

Microsoft Ŕ entrata nel mondo dei videogiochi praticamente ieri per Repubblica

Microsoft che compra Activision Blizzard raccontato da Repubblica ha scatenato ovviamente i social.

Articoli correlati...

Microsoft Ŕ entrata nel mondo dei videogiochi praticamente ieri per Repubblica

Microsoft che compra Activision Blizzard raccontato da Repubblica ha scatenato ovviamente i social.

Xbox ha acquisito Activision Blizzard anche per il mobile e il metaverso

Le parole del CEO Microsoft Nadella fanno luce sul futuro della compagnia.

Guitar Hero e Skylanders potrebbero tornare in vita sotto la proprietÓ di Xbox

Finiti nel dimenticatoio, Guitar Hero e Skylanders potrebbero tornare grazie a Microsoft.

Microsoft ha comprato Activision Blizzard ma prima Bobby Kotick aveva pensato a una fusione con EA

Una fusione con EA per Activision Blizzard sarebbe stata un'altra soluzione per Kotick.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza