Titanfall avrà server dedicati basati sul cloud e questo comporterà l'assenza di cambi di host all'uscita dei giocatori dalle partite online.

In questo il titolo di Respawn Entertainment agirà diversamente dagli ultimi Call of Duty, ad esempio, che mettono il gioco in pausa quando un utente abbandona il match.

Ai microfoni di VG247, inoltre, il producer Drew McCoy ha svelato che la tecnologia cloud su cui poggerà Titanfall non appartiene a Microsoft ma allo studio fondato da West e Zampella; dunque non è da ricercare nelle nuvole il motivo dell'esclusività per PC, Xbox 360 e Xbox One.

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Altri articoli da Paolo Sirio