Tra le tantissime cose che GTAV si premura di fare c'è anche della sana presa in giro dei marchi americani più famosi. Vivendo all'interno del kolossal di Rockstar Games è facile imbattersi in parodie di Abercrombie (o la sua derivazione Hollister), Starbucks Coffee... e poteva forse mancare la compagnia del fu Steve "CEO" Jobs?

Certo che no! In realtà lo scherzo è iniziato già da qualche tempo, perché è con GTA Chinatown Wars che Rockstar introduce nei suoi mondi virtuali i primi computer iFruit, ma è con questo quinto capitolo che la fantasia, finalmente, si pappa in un sol boccone la realtà.

Grazie all'app gratuita iFruit per iPhone e iPad (ma si mormora che la versione Android arriverà a breve), trasformerete i vostri dispositivi Apple in ben più divertenti tablet e smartphone iFruit. Per quale motivo farlo? Ma per vivere l'esperienza GTA anche quando non starete incollati alla televisione, passeggiando in pantofole lungo la spiaggia di El Perro, o seminando il terrore sul vostro Faggio 50.

4
Cambiare collare a ChopChop? Con iFruit potrete farlo!

Scaricando iFruit e cliccando nella sezione LS Customs, potrete personalizzare le macchine dei vostri personaggi di GTAV anche quando vi riposerete seduti sul cesso, cambiandone il motore, modificandone targa e colore, e facendo in pratica tutto quello che fareste nel gioco, solo in modo un po' più scomodo e senza la possibilità di provare subito su strada la vostra nuova creazione. Ma va bene anche così, si apprezza lo sforzo e da un dispositivo iFruit non ci aspettiamo grandi cose.

"Ben più divertente è la sezione dedicata a ChopChop, il famelico cagnone di Franklin"

Ben più divertente è la sezione dedicata a ChopChop, ovvero il famelico cagnone di Franklin, intitolata Chop The Dog, che permette di coccolare e addestrare la bestiola proprio come un Tamagotchi, ma che a differenza dell'originale giapponese sbava e fa tantissima cacca (che dovrete pulire con le vostre dita, raccogliendola con l'apposito guanto e infilandola con precisione nel cestino della spazzatura).

Sempre grazie all'app in questione potrete nutrire e dissetare ChopChop con diversi tipi di cibo (alcuni più efficaci e costosi di altri), cose che lo renderanno molto più felice e di riflesso, in GTAV, più propenso a rispettare gli ordini di Franklin. Chop The Dog include anche tre minigiochi, tutti estremamente semplici e improntati alla presa in giro, questa volta nei confronti del tipico gioco per iOS.

3
Se volete modificare i vostri bolidi sdraiati sul letto, ecco come fare...

Il loro gameplay è essenzialmente lo stesso e ricorda da molto vicino Flight Control, in cui tracciando col dito la rotta degli aerei visibili sullo schermo, il giocatore doveva farli atterrare senza provocare incidenti. I tre piccoli giochi di Chop The Dog funzionano allo stesso modo, ma con il dito guideremo ChopChop che a seconda dei casi dovrà difendere una cagnetta da altri cani in calore, una macchina dall'assalto dei Ballas o per rubare il costume delle ragazze in spiaggia.

Portando con sé ChoChop in GTAV, o raccogliendo un buon punteggio con i minigiochi di Chop The Dog, potrete guadagnare dei crediti che potrete spendere per cambiare in GTAV il tipo di collare e per insegnargli trucchetti come dare la zampa, mettersi seduto e persino andare alla ricerca di segreti (come medikit, armi e i preziosi collezionabili del gioco).

"Cliccando nella sezione LS Customs, potrete personalizzare le macchine dei vostri personaggi di GTAV"

Grazie all'app iFruit è possibile anche visitare una versione ristretta di LifeInvader, il social network simil Facebook di GTAV, i cui link ci rimanderanno però sempre alla versione web, con tanto di apertura del browser esterno. Se avete poi installato sul vostro dispositivo le versioni iOS di GTAIII e Vice City, potrete accedervi direttamente da iFruit(inutile ma simpatico).

Nelle ultime ore Rockstar Games ha anche rilasciato in versione digitale (sempre per iOS) il manuale del gioco. Il GTAV Manual (se non trovate cercatelo con questo nome) è un modo come un altro per consultare le ricche istruzioni del gioco e la sua funzione più utile è senza dubbio la mappa interattiva, in cui potremo zoomare liberamente tra le strade di Los Santos proprio come in un Google Maps qualunque.

Entrambe le app sono gratuite e, sebbene non indispensabili garantiscono a tutti gli appassionati un modo come un altro per continuare a giocare (o a fantasticare) sul gioco Rockstar anche lontani dalla TV. E ora andiamo, che ChopChop ne ha mollata un'altra delle sue!

Riguardo l'autore

Francesco Serino

Francesco Serino

Redattore

Dopo aver diretto molte riviste del settore si ritrova scrittore collaborando con alcuni importanti quotidiani ma non dimenticando il giornalismo videoludico specializzato, settore nel quale ritorna grazie a Eurogamer.

Altri articoli da Francesco Serino