Battlefield 4 - prova

Una full immersion con il multiplayer del gioco.

Stoccolma - A pochi giorni dall'uscita della recensione e del gioco, DICE ed EA ci hanno dato la possibilità di parlare della versione PC di una delle mappe più ispirate di Battlefield 4, chiamata Flood Zone.

Si tratta di un enorme quartiere di una megalopoli cinese, caratterizzato da enormi palazzi popolari, che si affacciano su di un'autostrada sospesa che collega una sorta di autosilo ad un tempietto, situato su di una bassa collina. Nella modalità Conquest la forma della mappa è vagamente rettangolare con ben cinque i punti di controllo disponibili, due posizionati all'estremità di questo 'rettangolo', in corrispondenza dell'autosilo e del tempio, e tre allineate al centro della mappa, due sul tetto dei palazzoni e l'ultima a livello della superficie, in corrispondenza con un distributore di benzina.

Oltre che in orizzontale, la mappa è particolarmente sviluppata anche in verticale, con tre livelli ufficiali e un possibile quarto punto di stazionamento raggiungibile solo a bordo di un elicottero, che vi consentirà di posizionarvi in cima a dei grattacieli. Da qui i cecchini più abili potranno bersagliare in tutta tranquillità gli avversari, essendo un difficile bersaglio se mirati dal basso.

1
Ecco la mappa di Flood Zone. A sinistra vi è la base degli USA, vicino al punto A. Dall'altro lato respawneranno i cinesi,vicino al tempio.

Oltre che in orizzontale, la mappa è particolarmente sviluppata anche in verticale.

L'unico modo per stanare questi giocatori sarà prendere un altro elicottero e attaccarli dai cieli o chiedere al proprio comandante di farli fuori al posto nostro. Flood Zone è, infatti, una delle mappe nelle quali è possibile attivare l'opzione Commader. Si tratta della modalità di gioco nella quale due giocatori, uno per squadra ovviamente, anche attraverso un semplice tablet connesso al Battlelog, possono partecipare ad un match senza la necessità di dover scendere direttamente sul campo di battaglia.

Attraverso il Commander Mode potranno aiutare i compagni fornendo consigli, distribuendo oggetti e organizzando strategie, il tutto osservando la mappa e l'andamento dello scontro dall'alto. In base all'obbedienza dei soldati agli ordini del loro comandate, quest'ultimo guadagnerà punti grazie ai quali sbloccare nuove azioni fondamentali per partecipare in maniera progressivamente più attiva alla battaglia. Da semplici suggerimenti iniziali il comandante potrà distribuire scorte, bersagliare i nemici con potenti missili o migliorare il livello dell'equipaggiamento indossato da un soldato.

La peculiarità di Flood Zone, ovvero il motivo che ha spinto i programmatori a chiamarla in questo modo, è il fatto che ad un certo punto la superficie di questo quartiere verrà inondata d'acqua, sommergendo tutto quello che si trova a piano terra. Questa Levolution, così i DICE hanno chiamato la possibilità di cambiare radicalmente la mappa durante la partita, non sarà spettacolare come il palazzo crollato a Shangai nella beta, ma cambia abbastanza pesantemente il modo di giocare le fasi avanzate della partita.

2
La Levoluzione della mappa allagherà completamente la base di Flood Zone.

Innanzitutto non sarà più possibile utilizzare carri armati e quad, che saranno rimpiazzati da mezzi anfibi e motoscafi. Oltretutto lo spostarsi sulla mappa utilizzando il piano inferiore sarà molto più lento, spingendo le due squadre a concentrare gli scontri sulla fitta rete di passerelle e ripari che unisce i tetti dei palazzi. Il secondo elemento distintivo della mappa è la possibilità di far esplodere le pompe del distributore di benzina per spettacolari uccisioni multiple o per far fuori in maniera non convenzionale un mezzo corazzato.

Oltre a quelli canonici, vi sono anche diversi percorsi alternativi che corrono riparati all'interno dei palazzi grazie ai quali spostarsi in sicurezza per tutta la mappa.

Nonostante sia disegnata per supportare 64 giocatori, Flood Zone è sufficientemente ampia e complessa da consentire alle squadre di concentrare i combattimenti in più punti contemporaneamente, senza il rischio di isolare una zona specifica. Questo perché, oltre a quelli canonici, vi sono anche diversi percorsi alternativi che corrono riparati all'interno dei palazzi grazie ai quali spostarsi abbastanza in sicurezza per tutta la mappa. Senza considerare la possibilità di spostarsi a nuoto, sicuramente il metodo più lento di tutti, ma è anche il più silenzioso, grazie alla possibilità di immergersi.

I tanti punti sopraelevati faranno la felicità di tutti i Cecchini, mentre la presenza di elicotteri e mezzi corazzati rende necessari anche gli Ingegneri. Gli stretti passaggi coperti e la costante necessità di cure spingono la squadra ad avere bisogno di truppe d'Assalto, mentre la precisione del mitragliatore del Supporto rende quest'arma una delle più indicate e flessibili per la mappa.

3
Salire su di un potente motoscafo diventerà il miglior modo per spostarsi velocemente a partita inoltrata.

In altre parole, Flood Zone è un livello completo, divertente da giocare e complesso da padroneggiare, che consente praticamente qualsiasi tipo di approccio. Che amiate i mezzi di trasporto, il cecchinaggio o lo spostarvi continuamente da un punto all'altro della mappa grazie alla vostra squadra, Flood Zone farà per voi.

Dal punto di vista estetico la mappa non colpisce come altre presenti nel gioco, non essendo ambientata in lussureggianti, isolotti tropicali o sulle pendici di un ghiacciaio, ma riesce comunque a stupire per la quantità di dettagli, e gli ottimi effetti luce. La distanza da Battlefield 3, rigorosamente in versione PC, non è comunque così marcata come i pcisti più intransigenti vorrebbero. Nonostante tutto, quello di DICE rimane uno dei giochi più impressionanti sul mercato, soprattutto se lanciato a dettaglio ultra e a 60 frame al secondo.

Flood Zone non sarà probabilmente la mappa più 'bella' presente nel gioco, ma sarà ricordata per l'ispirato level design.

Il computer utilizzato per la prova si è dimostrato assolutamente all'altezza, gestendo sempre con disinvoltura qualsiasi situazione di gioco. Certo si trattava di un AMD FX 8350 con 8GB di RAM e due Radeon 7970, ma c'è anche da dire che il dettaglio grafico era settato sui livelli massimi consentiti dal gioco.

4
Diversi punti rialzati consentiranno di dominare una vasta porzione di mappa, ma nonostante questo sarà possibile sfruttare i tanti passaggi coperti per evitare i cecchini.

Flood Zone non sarà probabilmente la mappa più 'bella' presente nel gioco, ma sarà ricordata per l'ispirato level design e gli intensi scontri che vivrete.

Ricordiamo che Battlefield 4 uscirà il prossimo 30 ottobre su PC, PlayStation 3 e Xbox 360 (queste ultime due versioni saranno pesantemente rimaneggiate), mentre su PlayStation 4 e Xbox One al lancio delle console.

Vai ai commenti (15)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Contenuti correlati o recenti

Chernobylite - recensione

Voi premereste il tasto AZ-5 del reattore 4 di Chernobyl?

Skin Deep è un 'FPS immersivo' sempre più folle nel nuovo trailer gameplay

Cosa succede quando i creatori di Quadrilateral Cowboy incontrano Annapurna?

Articoli correlati...

Commenti (15)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza