Final Fantasy XIV A Realm Reborn: A Realm Awoken - prova

Il reame si sta svegliando.

Ricorderete qualche mese fa la recensione di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn a cura del buon Lorenzo Fantoni, nel quale ci parlava di come Square Enix avesse fatto rinascere dalle ceneri il suo ultimo MMO. In quell'articolo ne decantava gli aspetti positivi senza però dimenticarsi di elencare quei particolari che ancora mancavano e che potevano rappresentare un problema una volta raggiunto il livello massimo.

Leggendo le note dell'aggiornamento 2.1, chiamato A Realm Awoken, sembra quasi che le righe di chiusura di quell'articolo siano stato prese in considerazione e applicate. Il 17 dicembre è stato infatti rilasciato un nuovo aggiornamento, decisamente corposo, che va ad aggiungere a Final Fantasy XIV: A Realm Reborn alcune novità davvero interessanti, sia dal punto di vista della storia sia della longevità, oltre a sistemare qualche bug e a limare qualche imperfezione.

A Realm Awoken aggiunge dunque molta carne al fuoco, aumentando a dismisura le possibilità di divertimento in un evolversi continuo della storia che ci accompagnerà nei mesi a venire. Numerose missioni sono state aggiunte al Main Scenario, il filone della storia principale per intenderci, quella che ci accompagna passo per passo in giro per il continente di Eorzea nel tentativo di svelarne i suoi misteri.

4
La nostra casetta all'esterno: graziosa no?

Questi nuovi capitoli saranno fruibili solo raggiungendo il cinquantesimo livello, prolungando così la nostra avventura che ci porterà alla scoperta di fantastiche locazioni e, ovviamente, nuove ricompense. Grazie a questo aggiornamento potremo provare anche le prime missioni riguardanti le Beast Tribes, ovvero quelle tribù di creature che popolano Eorzea. Al momento grazie alle missioni giornaliere sarà possibile scoprirne di più sulla storia che riguarda la tribù delle Sylphs e degli Amalj'aa, certi che in futuro ne verranno aggiunte di nuove.

"La Crystal Tower, riportata alla luce da un cataclisma, è una gigantesca struttura che per molte ere è stata considerata una leggenda"

Insieme a A Realm Awoken arriva anche la Crystal Tower, una gigantesca struttura di cristallo che per molte ere è stata considerata solo una leggenda. Riportata alla luce da un cataclisma, questo pericoloso dedalo nasconde preziosi artefatti del passato, sorvegliati da guardiani poco propensi ai calorosi benvenuti. Quest'avventura è studiata per essere portata a termine da un massimo di 24 giocatori e ci vedrà ovviamente impegnati nel tentativo di sottrarre i preziosi manufatti alle forze del male, un'impresa non propriamente ordinaria, dove numerosi boss ci attendono per rispedirci al mittente.

Non potevamo esimerci dal tentare questa difficile prova e il risultato non è stato certo dei migliori, visto che purtroppo non ci è bastato il tempo limite per concludere la nostra corsa, ma non mancheremo di riprovare visto che la Crystal Tower è veramente un luogo affascinante e noi siamo amanti delle sfide impossibili.

2
Ifrit in extreme mode ci darà del filo da torcere.

Rimanendo in tema di sfide, sono stati rivisti due dungeon progettati per i giocatori di basso livello, Haukke Manor e le Copperbell Mines, e ci verrà data la possibilità di esplorarli in Hard Mode, anche questo sempre una volta raggiunto l'attuale livello massimo. Restano comunque visitabili anche nella loro versione normale, quindi non disperate.

"Sarà possibile affrontare nuovamente tre pericolosi Primal come Ifrit, Garuda e Titan in modalità Extreme"

Sarà inoltre possibile affrontare nuovamente tre pericolosi Primal come Ifrit, Garuda e Titan in modalità Extreme, dove di estremo non sarà solo la sfida ma anche la quantità di pazienza necessaria per sopportare le eventuali sconfitte. Una virtù necessaria anche per affrontare nuovamente la poco amichevole Ultima Weapon in una nuova prova chiamata Ultima's Bane, un nome tutt'altro che rassicurante. Di queste sfide abbiamo voluto provare a incontrare nuovamente Ifrit e se vi dicessimo che è stato facile vi mentiremo spudoratamente ma con una buona organizzazione e un buon gruppo è un incontro fattibile.

I mostri, nuovi o vecchi che siano, non saranno comunque gli unici pronti a darci delle sonore mazzate: A Realm Awoken introduce anche una nuova mappa chiamata Wolve's Den del tutto dedicata al PvP, per la gioia di grandi e piccini amanti dei combattimenti tra giocatori. Potremo accedervi utilizzando il traghetto da Moraby Drydocks, situato in Lower La Noscea. Una missione ci accompagnerà alla scoperta di questa nuova modalità e sarà ottenibile una volta raggiunto il trentesimo livello parlando con l'NPC designato nella sede della Grand Company di appartenenza.

3
Potremo entrare in PVP grazie anche al Duty Finder.

Il sistema è abbastanza semplice, con due squadre con livelli bilanciati e botte da orbi fino a che uno dei due team non viene sconfitto. Anche questo PvP, come ogni altro che si rispetti, ha i suoi rank e le sue ricompense al termine degli scontri, con cui acquistare dell'equipaggiamento studiato appositamente per aiutarci a sopravvivere in battaglia. Insomma, se siamo stufi delle botte prese in PvE potremo recarci a Wolven's Den e prenderne altre da avversari umani.

"Questo aggiornamento introduce l'Housing, cosicché le nostre Free Companies potranno avere una dimora"

Se invece siamo stanchi di essere usati come sacchi da pugilato potremo rilassarci comodamente nella nostra calda e accogliente casetta. Proprio così, questo aggiornamento introduce finalmente l'Housing, cosicché le nostre Free Companies potranno avere una dimora. Le zone residenziali sono tre e vi si può accedere, sempre guidati da una comoda missione esplicativa, dalle tre città stato che ospitano anche le sedi delle Grand Company.

Una volta comprato un appezzamento costruiremo la nostra casa avendo la possibilità di personalizzarla a piacimento, sia internamente che esternamente, nella sua totale interezza. Tetto, finestre, porte, colore dei muri e quant'altro sarà modificabile per rendere piacevole il nostro soggiorno a Eorzea.

6
Troveremo la Duty Roulette nel nostro indispensabile Duty Finder.

Se però la vita sedentaria invece non è ciò che vi s'addice ma volete comunque apportare dei miglioramenti alla vostra abitazione, sarà possibile farlo anche con alcuni dei materiali che troveremo con la nuova abilità di cercatore di tesori.

"I nuovi contenuti paiono offrire una quantità di novità senza fine"

Pala alla mano, potremo recarci a Wineport in Eastern La Noscea da H'loonh, un simpatico NPC pronto ad assegnarci una missione, che come sempre ci aiuterà a capire le meccaniche di base di questa nuova abilità. Ricordiamoci però di fare attenzione perché dissotterrare i tesori non sarà sempre semplice e non mancheranno le insidie derivanti da mostri e altri nemici messi di guardia.

Le novità però non sono ancora finite e per la gioia di chi non sa scegliere a quale attività dedicare il suo tempo è stata aggiunta la Duty Roulette al già presente sistema di Duty Finder. Il nome di per sé dice molto e in pratica consiste nella possibilità di affidare al caso la scelta in merito a cosa partecipare; inoltre, alla fine della prova otterremo una ricompensa bonus. Il Duty Finder stesso ha ricevuto numerosi miglioramenti e ad esempio sarà ora possibile trovare in ogni spiegazione delle attività anche la composizione ottimale del gruppo richiesto per portarla a termine.

Insieme alla Duty Roulette è stato inserito anche un sistema di encomi assegnabili agli altri giocatori e, una volta terminata la sfida, avremo un solo punto da assegnare al giocatore che secondo noi è stato più utile, dandogli la possibilità sbloccare alcuni achievement e di avere accesso a delle utili ricompense. Lo stesso vale per noi: ricevendo questi punti potremo spenderli come vogliamo ma da quanto abbiamo visto, i giocatori che hanno scelto classi votate al danno avranno la vita decisamente dura sotto questo aspetto.

"Mastodontico": questa è stata la prima parola che ci è venuta in mente mentre provavamo i nuovi contenuti di un aggiornamento delle proporzioni davvero epiche, con una quantità di novità apparentemente senza fine. Però bisogna dire che A Realm Awoken non è solo quantità ma anche qualità, tanto che è facile perdersi se si vuole sperimentarli tutti in breve tempo.

Dobbiamo quindi fare nuovamente i complimenti al team di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn per aver concepito A Realm Awoken, che potremo goderci con serenità durante questa pausa invernale. Preparatevi dunque a passare dei piacevoli momenti su Eorzea, senza dimenticatevi che nell'ormai prossimo 2014 vedrà la luce la versione per PS4. Buone Feste, e Kupo!

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (7)

Riguardo l'autore

Thomas Guidetti

Thomas Guidetti

Redattore

Borgomanerese di nascita, Gattinarese nel cuore. Uno zio malvagio ha rubato due braccia all'agricoltura regalandogli un Master System tanti anni fa.

Contenuti correlati o recenti

The Outer Worlds: Pericolo su Gorgone - recensione

L'Inaffidabile salpa verso una nuova avventura.

Star Renegades - recensione

Un'infinita ribellione interplanetaria.

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning - recensione

L'inaspettato ritorno di un classico. Forse troppo.

Wasteland 3 - recensione

Un RPG classico nell'inverno post-apocalittico.

Mortal Shell - recensione

La morte solo l'inizio di un pericoloso viaggio.

Articoli correlati...

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza