La Cina blocca la distribuzione di Battlefield 4

La storia del gioco non è piaciuta alla censura locale.

La Cina ha proibito la distribuzione di Battlefield 4 per motivi di sicurezza nazionale.

Il principale indiziato è la storia del gioco, che vede il militare cinese Almirante Chang cospirare contro lo stato con l'appoggio della Russia per scatenare una guerra mondiale con gli Stati Uniti.

Bloccata anche la distribuzione del merchandising connesso al titolo di DICE.

Vai ai commenti (31)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (31)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza