I pochissimi fortunati videogiocatori nord americani che hanno ricevuto la chiave di accesso per scaricare il client per partecipare alla pre-alpha beta di Titanfall, hanno notato come la resa visiva del gioco fosse si discreta (trattandosi di una demo alpha...), ma comunque con texture piuttosto anonime e sgranate.

Nulla di preoccupante, perché la qualità attuale della versione dimostrativa mostra solo un 25% di quelle che saranno le texture e la qualità finale della build completa. Lo ha comunicato direttamente Respawn Entertainment via Twitter, aggiungendo:

"La qualità delle texture non è indicativa del livello che caratterizzerà la versione finale di Titanfall: per motivi tecnici queste sono state ridotte al 25% della qualità definitiva nella versione alpha, con una drastica riduzione della risoluzione per concentrare l'attenzione su altri aspetti tecnici del gameplay".

"Le immagini trapelate non sono rappresentative del gioco finale. Se vedete una texture 256x256 nell'Alpha, quella sarà in verità 512x512 nel gioco reale, ovvero quattro volte superiore".

Titanfall arriverà a metà marzo su Xbox One, Xbox 360 e PC.

Riguardo l'autore

Marco Gatto

Marco Gatto

Redattore

Si avvicina ai videogiochi grazie a suo papà, incallito videogiocatore. Inizia a smanettare sin dalla tenera età con Intellivision e Atari VCS 2600. Da lì in poi, l’amore viscerale per i videogiochi non si è più assopito.

Altri articoli da Marco Gatto