Le News della settimana - articolo

La battaglia di vendite tra old e next gen, il futuro di Titanfall e di Xbox One, i primi dettagli sul nuovo Call of Duty e molto altro ancora...

Cominciamo questo consueto aggiornamento settimanale con una news "matrioska" sui dati di vendita: in una recente nota, Microsoft ha dichiarato che Xbox One ha venduto il doppio di Xbox 360 nella fase di lancio, più o meno nello stesso momento in cui altre rilevazioni ci dicevano che PS4 ha venduto il doppio di Xbox One (almeno in USA nel mese di gennaio).

Ovviamente la battaglia delle vendite next-gen non farà che diventare più tesa di qui in poi, ma bisogna notare un dettaglio non di poco conto: nessuno dei due produttori rilascia i numeri reali, con una Microsoft che addirittura fa quel giochetto di diffondere i dati di Xbox 360 e Xbox One cumulativamente, un po' come faceva Sony con PS3 e PS Vita per nascondere il basso successo della sua console portatile.

Dopo un lancio con il botto, del resto prevedibile (volete che non ci fossero almeno 2-3 milioni di fan pronti ad acquistare subito le nuove console?), i primi mesi del 2014 stanno brillando di meno per PS4 e Xbox One? Forse sì e la colpa potrebbe essere di un agguerritissimo avversario che in pochi prendono in considerazione: le ormai "vecchie" console della scorsa generazione. Economiche, giunte al redesign perfetto, dotate di un incredibile catalogo di titoli, PS3 e 360 potrebbero rappresentare ancora il migliore acquisto per numerosi gamer, anche perché negli ultimi giorni sono diverse le dichiarazioni di produttori e publisher che hanno reso noto di volerle ancora supportare.

1
Secondo Sony, PS4 avrebbe venduto il doppio di Xbox One a gennaio negli USA. Nessuno, però ci dice ancora i dati reali.

La prima è Capcom, che ha detto chiaro e tondo che non ha alcuna intenzione di abbandonare le console old gen. A seguire, anche Sony ci ha fatto sapere che, nella sua visione, PS3 ha davanti a sé almeno altri due anni di vita, il che, curiosamente, la porterebbe più o meno a raggiungere quel traguardo dei "10 anni di ciclo vitale" che fu annunciato all'inizio della scorsa generazione e in cui nessuno (incluso il sottoscritto) allora credette. Alle volte è bello anche essere smentiti.

"Dopo un (prevedibile) lancio con il botto, i primi mesi del 2014 stanno brillando di meno per PS4 e Xbox One?"

Continuando a parlare di vendite e di rapporti tra old e next gen, è molto interessante la notizia che vede il 3DS superare le vendite del DS in Giappone (calcolando lo stesso periodo temporale): la console portatile Nintendo va davvero fortissimo nella terra del Sol Levante, peccato che lo stesso non possa dirsi dei mercati americano ed europeo. La spaccatura tra i gusti dei videogamer orientali e quelli occidentali va accrescendosi sempre di più; chissà cosa succederà nel corso di questa nuova generazione.

Passiamo a qualche nuovo annuncio, a cominciare da Microsoft che negli ultimi giorni ha svelato il nuovo telecomando e la nuova cuffia per Xbox One. Sony, dal canto suo, ha voluto spezzare i nostri cuori dichiarando ufficialmente che non ci sarà alcun bundle PS4/PS Vita: un peccato, perché vista la bella interazione tra le due macchine avrebbe senso acquistarle insieme a prezzo scontato... ma forse è proprio quest'ultima parte della frase che non piace a Sony.

2
Il 48% dei giochi acquistati su PS Vita proviene da download digitali. Ma allora perché la povera PSP Go è stata un disastro così totale?

Sempre riguardo la sfortunata console portatile giapponese, è emerso un dettaglio piuttosto interessante, ossia che circa il 48% dei giochi venduti su PS Vita sono acquistati tramite download digitale: una percentuale davvero alta e probabilmente non in linea col resto del mercato console, che forse farà riflettere Sony sugli errori commessi con la disastrosa operazione PSP Go, unica console totalmente digitale della sua storia, destinata però a riscuotere un successo davvero minimo.

"L'obiettivo dei 1080p con 60fps resta un miraggio per la maggior parte dei titoli next-gen"

Ma basta con i numeri e sotto con i giochi, a cominciare dalla notizia che, secondo i suoi creatori, Titanfall sarà un franchise che "andrà avanti per molto, molto tempo". Onestamente, data l'attuale situazione del mercato e dell'industria, non sappiamo se prendere queste parole come una promessa o come una minaccia. Quella di ritrovarci a giocare Titanfall 5 nel 2019 non è una prospettiva molto allettante, almeno per il sottoscritto: sarà un approccio naive ma preferirei che gli sviluppatori creassero un gioco con l'obiettivo di divertirci al massimo adesso, e non di inventare una nuova vacca da mungere annualmente.

Comunque, proprio Titanfall non ha mancato di creare le ormai quotidiane polemiche sulla potenza di Xbox One, stavolta nello specifico con l'annuncio che la beta girerà a 792p (risoluzione quantomeno inconsueta), mentre il gioco finale "forse" raggiungerà i 900p. L'obiettivo dei 1080p con 60fps resta un miraggio per la maggior parte dei titoli next-gen, ed è impossibile girarci intorno: si tratta di una delusione, almeno per gli amanti delle performance tecniche. A poco serve, a questo punto, la corsa ai ripari del solito Phil Harrison, che ha ben pensato di "rassicurarci" dicendo che Kinect Sports Rivals gira a 1080p. Ah, beh, allora...

3
Titanfall è già immaginato come un franchise destinato a durare molti anni e generare molti seguiti. Non erano meglio i tempi in cui almeno prima si aspettava il responso del mercato?

Chiudiamo con tre annunci molto interessanti, per tre tipologie di gamer probabilmente diverse: il primo riguarda i primissimi dettagli sul nuovo Call of Duty, che puntuale come una tassa arriverà a fine anno sulle nostre console. Poi abbiamo finalmente una data d'uscita ufficiale per Mario Kart 8, sulle cui spalle pesa in buona parte la missione "salvate il soldato Wii U".

Infine, abbiamo l'ultimo aggiornamento sul progetto Star Citizen di Chris Roberts, la cui campagna di raccolta fondi ha superato i 38 milioni di dollari: a questo punto è lecito aspettarsi qualcosa di monumentale, anche perché un fallimento di questa importantissima iniziativa probabilmente ucciderebbe nella culla l'intero fenomeno del crowdfunding. Forza, Chris: facci vedere cosa sai fare!

Vai ai commenti (4)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Luca Signorini

Luca Signorini

Redattore

Luca gioca e scrive da quando ha scoperto le meraviglie del pollice opponibile. È giornalista ma soprattutto appassionato; non gli toccate Metroid, Stallone, i Black Sabbath e la carbonara e sarete suoi amici per sempre.

Contenuti correlati o recenti

Valorant - recensione

Il nuovo leader degli sparatutto competitivi... forse.

PS5 e il sistema di raffreddamento del devkit: come funziona?

Let's Go Digital analizza dettagliatamente questa parte importante della console next-gen.

The Outer Worlds (Switch) - recensione

Il Fallout spaziale arriva anche sull'ibrida di Nintendo.

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza